Stadio, MYRoma: "Bisogna pretendere le migliori condizioni possibili per la Roma"

11.04.2017 17:52 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
Stadio, MYRoma: "Bisogna pretendere le migliori condizioni possibili per la Roma"

Di seguito il comunicato di MyRoma, in merito all'Assemblea degli azionisti di ieri.

"All’assemblea degli azionisti di ieri, 10 aprile 2017, abbiamo consegnato una lettera alla dirigenza dell’AS Roma con alcune domande relative ai ricavi che il club otterrà dal nuovo impianto. Secondo quanto esposto nell’Allegato C dello Studio di Fattibilità (scaricabile dal sito dell’Assessorato all’Urbanistica), i proprietari del futuro stadio di Tor di Valle avrebbero proposto all’AS Roma le seguenti condizioni: diritto ai ricavi del ticketing per gli eventi AS Roma, ai ricavi del tour dello Stadio e ad una quota pari al 10% del margine operativo netto (MON) su tutti gli eventi non organizzati da AS Roma. 

Le risposte a tali domande, fornite dal dg Mauro Baldissoni a fine assemblea, possono essere sintetizzate in quanto segue. Ad oggi non esiste alcun documento ufficiale che regoli gli accordi commerciali tra l’AS Roma e la società proprietaria rispetto ai ricavi da stadio, che quindi non sono ancora quantificabili. Il dg ha dichiarato che la negoziazione di tali accordi sarà portata avanti dalla dirigenza nell’esclusivo interesse dell’AS Roma. Al fine di continuare ad informare tifosi ed azionisti sul tema, MyRoma ha ottenuto l’impegno della Società per organizzare un evento dedicato esclusivamente all’esposizione di tali accordi, quando saranno stati siglati.

Inoltre, ci è stato confermato che il complesso di Trigoria non subirà alcuna variazione d’uso, in quanto le giovanili rimarranno lì. Non abbiamo tuttavia ricevuto ancora un’indicazione su cosa accadrà alla fine dei 30 anni di affitto previsti, che supponiamo utili al conseguimento di un’equa remunerazione dell’investimento dei proprietari. Chiediamo dunque se è previsto un accordo per trasferire la proprietà dello stadio all’AS Roma o se è almeno prevista la sottoscrizione di nuovi termini di utilizzo più vantaggiosi, come l’assenza di un canone annuo di affitto e una partecipazione ai ricavi maggiore.

Attendiamo la convocazione da parte della dirigenza affinché esponga a noi e a tutti gli azionisti quali accordi commerciali l’AS Roma avrà sottoscritto con i proprietari dello stadio. Siamo certi che rispetto alla situazione attuale il nuovo impianto porterà, oltre a quelli sportivi, anche vantaggi economici. Non possiamo tuttavia fermarci al solo confronto con la situazione attuale: riteniamo di avere il diritto di conoscere i dati per valutare se il beneficio che l’AS Roma trarrà dallo stadio sarà in linea con quello che hanno ottenuto le altre grandi squadre europee che recentemente ne hanno realizzato uno.

Siamo infatti convinti che, se i proprietari potranno godere di tali margini di guadagno con la costruzione di stadio e business park, ciò sarà anche e soprattutto grazie all’enorme valore sociale dell’AS Roma. Crediamo sia dunque giunto il momento in cui ogni tifoso romanista debba pretendere le migliori condizioni possibili per l’AS Roma negli accordi legati all’utilizzo dello stadio, per garantire al nostro amato club una crescita che sia in linea con quella dei top club europei che si sono dotati di un impianto all’avanguardia.

Il testo integrale della lettera consegnata alla dirigenza è consultabile su myroma.it".