Juventus, Sarri: "Abbiamo staccato la spina dopo la Lazio, dobbiamo ricaricare le energie per il Lione". VIDEO!

02.08.2020 11:05 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Juventus, Sarri: "Abbiamo staccato la spina dopo la Lazio, dobbiamo ricaricare le energie per il Lione". VIDEO!

Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, ha parlato nel postpartita di Juventus-Roma.

Sarri a Sky Sport

Che impressione ha avuto del Lione?
“Fisicamente mi sembra che stiano piuttosto bene, non sembravano una squadra che non giocava da un lungo periodo, mi pare abbiano retto bene. Questo è un periodo un pochino particolare, bisogna essere bravi a ricaricarsi mentalmente, avevamo staccato già da 4-5 giorni, ora bisogna riattaccarle tutte”.

Come ripartire?
“Un po’ di paura ci può far bene, dopo la partita contro la Lazio a livello inconscio sapevamo di aver vinto il campionato, ora bisogna essere bravi a ricaricare il tutto. Abbiamo grande considerazione del Lione, che parte da un 1-0 che è un risultato importantissimo, un po’ di strizza fa anche bene”.

Troppe partite perse?
“Dobbiamo ritrovare sensazioni da partita vera, che ci dia grandi stimoli. Non so che risultato faremo, ma scenderemo in campo con un atteggiamento completamente diverso rispetto alle ultime 2-3 partite. La squadra ha staccato la spina e non è automatico riattaccare tutti gli interruttori, dobbiamo essere bravi a monitorare chi sono i giocatori che ci potranno dare più energia e affidabilità”.

Meglio arrivare al Lione con tante partite?
“Questa è una situazione totalmente atipica, non so se il Lione sarà svantaggiato o meno, che arriva con una sola partita sulle gambe. È un qualcosa di inedito e non so cosa dire, spero di uscire con un risultato positivo”.

Dybala?
“Sta piuttosto bene, sta cominciando a lavorare in campo e vediamo nei prossimi giorni. Al di là del valore del giocatore, bisogna centellinare le energie perché con il Lione ne serviranno tante, bisogna essere attenti in allenamento”.

Cosa hai scoperto come dote personale alla Juventus?
“La pazienza, non pensavo di averne così tanta”.

La partita con il Lione potrebbe influenzare il giudizio della stagione?
“L’importante è quello che si pensa dentro, non è che posso pensare troppe cose se non si vince la Champions. Penso che abbiamo avuto tante problematiche, ma alla fine dobbiamo essere contenti di ciò che abbiamo fatto”.