Carpi-Fermana da record, 4 rigori tutti falliti

01.03.2021 05:00 di Vincenzo Pennisi   Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 28 FEB - Incredibile ma vero, è proprio il caso di dirlo, quanto accaduto allo stadio Sandro Cabassi di Carpi (Modena), dov'era in programma una partita della 27/a giornata del Girone B della Serie C. Il match è finito 0-0, ma solo per uno scherzo del destino, dal momento che, nel corso dei 90', sono stati sbagliati quattro calci di rigore: due da una parte e due dall'altra. Non era mai accaduto in una stessa partita, almeno a livello professionistico in tutti i cinque maggiori campionati europei. Gli annali dell'errore dal dischetto certo vantano campioni assoluto: come Martin Palermo che sbagliò tre rigori tutti insieme nei 90' di Argentina-Colombia di Coppa America, nel '99, mentre Evaristo Beccalossi si era fermato a due nell'82, contro lo Slovan Bratislava, meritandosi pero' un monologo del cabarettista Paolo Rossi. Questa volta, protagonista è stato il 42enne portiere Paolo Ginestra della Fermana che ha parato due tiri dal dischetto nel giro di pochi minuti: uno calciato da De Cenco (22' del secondo tempo) e l'altro da Ferretti (al 39' sempre della ripresa). In precedenza era stato Samuele Neglia della Fermana a fallire dal dischetto, dopo che l'arbitro Luciani di Roma aveva concesso la massima punizione ai marchigiani: L'attaccante al 30' del primo tempo ha calciato alto e al 7' della ripresa si è fatto intercettare in due tempi la conclusione dal portiere degli emiliani, Pozzi. In un Inter-Verona della stagione 1991/92 vennero concessi addirittura cinque rigori, ma ne furono segnati solo due, mentre in Crotone-Atletico Catania del 1999/00 (Serie C/1, Girone B) ne venne realizzato uno solo su quattro. (ANSA).