L'Almanacco della Città Eterna - 11 gennaio

Nato a Roma nel 1966. Ingegnere, docente in materia di Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Romano ed appassionato della storia di Roma, scrittore per amore della sua città
 di Stefano Crivelli  articolo letto 2102 volte
L'Almanacco della Città Eterna - 11 gennaio

Dal 21 aprile del 753 a.C. ai giorni nostri.

L’11 Gennaio, nella Antica Roma, si celebrano le festività del “Septimontium” (una processione lungo tutti i Sette Monti in onore degli “Argei”, eroi Greci che strapparono le alture ai Siculi ed ai Liguri ivi stanziati), dei “Carmentalia” (festia istituita, fin dai tempi di Romolo, in onore della ninfa Carmenta, protettrice della gravidanza e della nascita e patrona delle levatrici) e delle “Iuturnalia” (in onore di Giuturna, Dea delle sorgenti).

 

Accadde il 11 Gennaio

142 Muore Papa Igino.

1328 Ludovico il Bavaro riunisce in Campidoglio il Parlamento, che gli conferisce la Corona Imperiale, nonché la Signoria di Roma per un intero anno, con i titoli di Senatore e Capitano del Popolo.

1453 Corre voce tra il popolo che Papa Niccolò V avesse promesso la grazia a Sciarra e Ronconi, ma poi, ubriaco, al momento dell'esecuzione, non sia stato in grado di firmare l'atto di grazia. E a commento dell'esecuzione viene affissa sui muri quella che si considera una delle prime Pasquinate: “Da quando è Niccolò Papa e assassino / abbonda a Roma il sangue e scarso è il vino”.

1753 Viene firmato da Papa Benedetto XIV un Concordato tra Spagna e Stato Pontificio.

1977 Il Palazzo dei Congressi è danneggiato da un attentato: un gruppo, autodefinitosi nella successiva autorivendicazione “Nuovi partigiani”, deposita nella sala dei Congressi tre ordigni (due dei quali esplodono) per impedire l'imminente congresso del Movimento Sociale Italiano.

 

Per avere maggiori info 
www.almanaccodiroma.it
Facebook
Twitter
App (Free)
App (a pagamento)

 

Il Septimontium, i Carmentalia e le Iuturnalia