Feyenoord-Roma 1-1 - Top & Flop

16.02.2024 18:50 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Feyenoord-Roma 1-1 - Top & Flop
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

TOP 

1-1 PALLA AL CENTRO - Se l'anno scorso la Roma uscì sconfitta 1-0 dal de Kuip, in questa stagione il pareggio per 1-1 permette alla Roma di qualificarsi con qualsiasi tipo di vittoria, senza dover passare per i tempi supplementari. 

PAREDESIACO - Una traversa dalla distanza, i suoi soliti passaggi e tanti interventi divensivi importanti. Una gara importante per Leandro Paredes, un altro che ha tratto benefici importanti dalla cura De Rossi. Sarà anche il peso della 16 sulle spalle, con il 16 non più in tribuna, ma a bordocampo. 

BIG ROM LURIO - Testa-spalla baby one, two, three cantava e ballava Don Lurio. Lukaku segna il tol del definitivo 1-1 colpendo di testa e spalla. Un'occasione simile a quella che aveva avuto nel primo tempo (anche più facile), colpisce il pallone troppo bene, segno che lì davanti, l'importante è solo far gol. 

ALTRO CROSS, ALTRO GOL - Dopo Karsdorp per Pellegrini arriva Spinazzola per Lukaku. Terzini nuovamente abili a crossare. 

FLOP 

DIS-LLORENTE-ATO - Se DDR si prende le colpe sul gol del Feyenoord, è abbastanza evidente come Llorente sia il principale responsabile. Il difensore spagnolo è completamente disorientato in marcatura. Un qualcosa che va avanti da parecchio. 

SLIDING DOOR - Se El Shaarawy fosse partito titolare al posto di Zalewski probabilmente la Roma avrebbe trovato il gol prima. L'italo-polacco ha due grandi occasioni che spreca per eccesso di altruismo e per fare la scelta sbagliata. Occasioni che il faraone avrebbe, probabilmente, sfruttato meglio. 

BOH...VE - In una Roma più di palleggio e meno di inerzia fatica un po'. Lui è sempre presente nelle azioni, ma è come se gli mancasse sempre qualcosa: una volta è un tiro sbagliato, una volta uno stop, una volta è il tempismo nel terzo tempo, una volta leva la palla buona a Lukaku. Nel finale rimedia un giallo del tutto inutile che lo rende indisponibile per il match di ritorno.