Sampdoria-Roma 2-0 - Le pagelle del match

03.05.2021 19:34 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Sampdoria-Roma 2-0 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Fuzato 5: inizia bene con buone uscite sulle palle alte e una buona parata su Thorsby. Poi la maledizione in fase d'impostazione che colpisce i portieri della Roma si manifesta implacabile e regala il gol del vantaggio blucerchiato. Nel secondo tempo si fa segnare sul proprio palo da Jankto

Mancini 5,5: un buon anticipo che diventa un assist per Mayoral. Giocatore nervoso, battibecca con Villar e Smalling. Nel secondo tempo si fa saltare in malo modo, tentando il suo consueto contrasto all'attaccante spalle alla porta, nell'azione del 2-0. Rimedia l'ammonizione che gli farà saltare la gara contro il Crotone. La cosa migliore la fa in attacco, procurandosi il penalty che Dzeko sbaglia. 

Smalling 5: si perde Gabbiadini lanciato in profondità in un paio d'occasioni: nella prima il blucerchiato non trova l'impatto col pallone, nella seconda è fortunato che Sacchi gli fischia fallo contro. Ritorno in campo da incubo, sommando la gara di Manchester. Soffre anche la velocità d'esecuzione di Keita. 

Kumbulla 5,5: salva un gol con un bell'intervento in anticipo su Thorsby. Scivola due volte sul passaggio di Fuzato che dà il la all'azione del vantaggio di Adrien Silva. Anche lui ammonito, si infortunia e lascia il campo. Dal 64' Ibanez 6: gioca una mezz'ora in cui la partita ormai ha già detto tutto. 

Santon 5: bel cross, sulla sua unica discesa sulla fascia, per la conclusione di sinistro di Mayoral. Chiude con buona posizione su un pallone crossato in area, ma la sua gara finisce qui. Augello lo sovrasta atleticamente e pasticcia anche lui sul 2-0 di Jankto. Dal 69' Karsdorp 6: entra con una buona grinta e prova a limitare i danni. 

Villar 5: gioca come spesso gli succede troppo basso, schiacciato sulla difesa, dando uno scarico pericoloso ai difensori. Situazione tattica soggetta a diatriba con Mancini. Non fa filtro in mezzo al campo, non essendo una buona coppia con Cristante. Si fa apprezzare per una bella verticalizzazione per Mayoral e una palla filtrante nel secondo tempo. Troppo poco. Dall'83' Darboe SV: esordio in Serie A per una bella favola calcistica. 

Cristante 5: ha un serio problema coi tacchetti degli scarpini. Scivola in più di un'occasione, rimedia un giallo per un intervento in ritardo su Colley. Rischia il rosso su Verre prima, Thorsby poi e in un'altra occasione ancora. Si fa notare per l'assist con cui Dzeko segna il suo secondo gol annullato della partita. 

Peres 5: Bereszynski lo attacca con costanza sulla fascia. Viene spostato a destra con l'ingresso di Karsdorp. 

Mkhitaryan 5,5: schierato da trequartista centrale gioca a corrente alternata. Alterna buoni passaggi con palle perse che per poco non fanno segnare Verre. Col passare dei minuti cala.

Dzeko 5: fa il suo solito lavoro per la squadra, segna due gol in fuorigioco e quando deve segnare quelli buoni, ovviamente, li sbaglia. Così è per il tiro di sinistro a lato, dopo aver saltato Audero, così è per il calcio di rigore, parato dal portiere. 

Mayoral 6,5: il migliore della squadra. Pronti-via ha subito una buona occasione che Tonelli respinge. Ancora Tonelli gli nega il gol con un suo tiro di prima intenzione di sinitro, indirizzato sotto la traversa. Segna un gran bel gol, ma è il terzo della serata in fuorigioco. Dal 69' Pastore 6: Fonseca non lo vede e non lo fa partire titolare, neanche in completa emergenza. Entra e fa quel che può. 

Fonseca 5: situazione di emergenza per quanto riguarda la manovra. Più che un segno caratteristico la squadra è dipendente dallo schema palla a Spinazzola. Cambia il modulo, ma il centrocampo continua a essere inesistente e la difesa un colabrodo, arrivandoa 101 gol subiti in due stagioni.