Stadio della Roma, Montino: "I lavori potrebbero partire in 18 mesi"

20.08.2019 12:20 di Alessandro Pau   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Stadio della Roma, Montino: "I lavori potrebbero partire in 18 mesi"

Potrebbero esserci importanti sviluppi per quanto riguarda la questione relativa al nuovo Stadio della Roma. Infatti, il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, intervenuto ieri ai microfoni di Centro Suono Sport, ha ribadito con forza la candidatura del Comune costiero. Un'idea semplice, molto più snella rispetto a quella di Tor di Valle e molto più veloce da poter mettere in atto. "Realisticamente - ha spiegato Montino - i lavori potrebbero iniziare entro 18 mesi, ma potrebbe esserci anche la possibilità di accorciare queste tempistiche". Vi sono comunque molti nodi da sciogliere e diverse accortezze cui tener conto, soprattutto riguardo l'urbanistica nell'area circostante il terreno su cui potrebbe sorgere lo Stadio. Innanzitutto il Sindaco di Fiumicino si sofferma sui vari iter burocratici, spiegando che "il nuovo stadio della Roma potrebbe essere realizzato con una procedura straordinaria prevista dalla legge regionale 36, articoli 1 o 1 bis. La variante non sarebbe sostanziale e l'area non presenta grandi vincoli. C'è bisogno della Via (valutazione impatto ambientale) e dell'esclusione della Vas (valutazione ambientale strategica). A Fiumicino - afferma Montino - accanto al parco Da Vinci, sarebbe realizzato solo lo stadio con la parte commerciale e logistica con la nuova Trigoria. Non si prende di sana pianta quello che sta a Tor di Valle per portarlo qui. Per intenderci, non sono previsti in questo caso i palazzoni che non possono essere fatti. Non ci sono torri né residenziale. L'investimento è molto più piccolo rispetto a Tor Di Valle. L'area è fortemente infrastrutturata, accanto alle autostrade A12 e Roma-Fiumicino, con un nuovo casello già previsto, i cui lavori adesso partiranno, e l'altro vicino al Cargo City la cui competenza è però di Aeroporti di Roma. Inoltre c'è la ferrovia che entra dentro l'aeroporto e passa a 2 chilometri dall'area del possibile stadio: basterebbe un tronchetto o una infrastruttura su ferro che dalla fermata Parco Leonardo scavalchi l'autostrada per andare dall'altra parte al parco Da Vinci". Un progetto chiaro, con dettagli già definiti: sembra che Montino sia veramente intenzionato a chiudere le pratiche al più presto e regalare al suo Comune un importante stadio. Ora è tempo di riflettere: i tecnici della Roma sono al lavoro per valutare la proposta, mentre i prossimi incontri tra le parti sono in programma per settembre.