Roma Radio, Pannes: "Stadio? Elementi di ritardo eliminati. Votazione pubblica, andate in Campidoglio"

10.12.2014 13:42 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: Roma Radio
Roma Radio, Pannes: "Stadio? Elementi di ritardo eliminati. Votazione pubblica, andate in Campidoglio"

Le parole di Mark Pannes a Roma Radio:

“Novità? Penso che la situazione sia molto positiva per lo stadio, penso che le ragioni dietro ai ritardi siano state eliminate, non vediamo l’ora di dare novità nei prossimi 7 giorni. Domani inizieranno le discussioni e martedì proseguiranno. È incredibile che questo processo sia aperto al pubblico, se siete tifosi della Roma potete andare in Campidoglio domani e martedì e mostrare il sostegno. Sappiamo di poter contare su una tifoseria che esprimerà questo sostegno in modo educato, sarebbe importantissimo per noi e per la città.

Intervento del Governo? In base alla Legge trascorsi i 90 giorni va presa una decisione, altrimenti chi promuove può scavalcare il livello municipale e rivolgersi al Governo. Non è nostra intenzione comportarci così, vogliamo manifestare sostegno al Sindaco per un’idea che riguarda un progetto costruito da Roma ai romani, non abbiamo mai esaminato questa opzione. Vogliamo lavorare con realtà municipali e poi regionali e gli Assessori. Nessuna preoccupazione? È evidente che quando ci si affida a un team estremamente professionale, a esperti di comprovata fama, quando si segue un processo impeccabile per la scelta del sito e quando ci si affida a grandi professionisti per realizzare quello che vogliamo essere il miglior stadio del mondo, c’è fiducia. Questi tipi di processi incappano in problemi e ritardi, è inevitabile, ma con un buono chef e buoni ingredienti si avrà un buon pasto, magari in ritardo ma il risultato è garantito. Se a maggio ci avessero detto che entro l’anno avremmo avuto l’approvazione, avremmo accolto con soddisfazione la cosa.

Nel nuovo stadio partite come quelle di stasera? È chiaro che quando si parla del fattore campo, nel nuovo stadio sarà fantastico. È il nostro obiettivo, stanno lavorando duramente  tante persone e lo stanno facendo in perfetta sintonia. È un processo che coinvolgerà lo staff tecnico, ci darà consigli su come progettare spogliatoi e centro sportivo. Tutti saranno coinvolti. La partita di questa sera ci vedrà in vantaggio sul fattore campo, ma in uno stadio proprio è un’altra cosa. La nostra speranza è di giocare presto partite come quella di stasera nel nuovo impianto

Auguri di buone feste. Invito nuovamente i tifosi ad essere appassionati e rispettosi allo stadio questa sera e domani e martedì partecipando ai dibattiti nel modo giusto, esercitando il proprio diritto di cittadinanza, assistento a un processo trasparente per poter dire di esserci stati”.

CONTINUA