La Roma in Nazionale - Serbia-Brasile 0-2: Alisson e compagni volano agli ottavi. Altra gara intera per Kolarov prima di lasciare il Mondiale

28.06.2018 08:40 di Danilo Magnani Twitter:    vedi letture
La Roma in Nazionale - Serbia-Brasile 0-2: Alisson e compagni volano agli ottavi. Altra gara intera per Kolarov prima di lasciare il Mondiale

Si è chiuso ieri sera il Girone E del Mondiale 2018, con la Serbia di Mladen Krstajić sconfitta per 0-2 dal Brasile di Tite. Paulinho nel primo tempo e Thiago Silva nella ripresa hanno deciso la sfida, aggiudicandosi il primo posto nel girone e trovando così il Messico agli ottavi. Nulla da fare invece per i serbi che lasciano la competizione con sole due reti segnate, una della quali dal giallorosso Kolarov.

Gara iniziata con ritmi non altissimi, caratterizzata dall'infortunio al 10' di Marcelo, sostituito da Filipe Luis. Sono i serbi a giocare meglio con una manovra più rapida dei rivali, è però del Brasile la prima occasione ghiotta, quando al 25' Neymar riceve palla in area da Gabriel Jesus, tiro ravvicinato di esterno ma Stojkovic smanaccia in angolo. Poco più tardi è il turno dell'attaccante del Manchester City, che si presenta in area, salta un uomo ma nel momento della conclusione viene murato dal recupero di Milenkovic. I pericoli slavi svegliano i sudamericani che al 35' trovano il vantaggio: splendida palla di Coutinho quasi da centrocampo a trovare un attento Paulinho fra i due difensori, tocco sotto che beffa l'uscita del portiere e gol del Brasile. Nel finale di primo tempo, l'autore della rete compie una bella progressione sul centrodestra, arrivando in area sino alla linea di fondo, non è però bravo a servire in mezzo. Nella ripresa partono più aggressivi i serbi, cercando la rete con un traversone pericoloso di Ljajic in area dove Miranda riesce a mettere una pezza. Prova subito dopo Neymar a chiudere la gara in contropiede, ma Stojkovic non si fa sorprendere sul primo palo. La pressione serba non si ferma e Mitrovic in due occasioni ravvicinate va vicinissimo al pari, nel primo caso fermato da Thiago Silva, nel secondo dalla presa bassa di Alisson. Nel momento migliore della Serbia arriva però il raddoppio verdeoro, con Thiago Silva che di testa anticipa la marcatura dopo il calcio d'angolo calciato dal neo entrato Fernandinho. Poco dopo Filipe Luis cerca il tris dalla distanza, ma Stojkovic riesce a scongiurare la rete. Nel finale potrebbe trovare gloria Neymar in due situazioni, ma prima suo tiro da dentro l'area si perde sopra la traversa, poi trova un buon intervento dell'estremo difensore serbo che gli anticipa la conclusione.

Alisson Becker non è stato molto impegnato nel primo tempo, attento in un paio di occasioni da calcio d'angolo. Nella ripresa rischia di fare un danno con una respinta centrale, ma è efficace su due tentativi ravvicinati di Mitrovic che il giallorosso riesce a bloccare.

Aleksandar Kolarov svolge la solita partita di spessore, soprattutto nella prima frazione di gioco. È dal suo lato che si sviluppa spesso la manovra serba ed è attento in fase di recupero. Cala nella ripresa soprattutto dopo il raddoppio brasiliano, come del resto molti suoi compagni di nazionale.

SERBIA-BRASILE 0-2 (35' Paulinho, 68' Thiago Silva)

 

SERBIA (4-2-3-1): Stojkovic; Rukavina, Veljkovic, Milenkovic, Kolarov; Milinkovic-Savic, Matic; Kostic (82' Radonjic), Ljajic (75' Zivkovic), Tadic; Mitrovic (89' Jovic).
A disp.: Tosic, Milivojevic, Spajic, Ivanovic, Prijovic, Rajkovic, Rodic, Grujic, Dmitrovic.
C.T.: Mladen Krstajić

 

 

BRASILE (4-3-3)Alisson; Fagner, Thiago Silva, Miranda, Marcelo (10' Filipe Luis); Paulinho (66' Fernandinho), Casemiro, Coutinho (80' Renato Augusto); Willian, Gabriel Jesus, Neymar.
A disp.: Pedro Geromel, Marquinhos, Cassio, Fred, Firmino, Taison, Ederson Moraes.
C.T.: Tite

 

Ammoniti: 33' Ljajic (S), 48' Matic (S), 71' Mitrovic (S)

 

Arbitro: Alireza Faghani (IRN) 
Assistenti: Reza Sokhandan (IRN) - Mohammadreza Mansouri (IRN) 
Quarto Ufficiale Jair Marrufo (USA)
Quinto Ufficiale: Anouar Hmila (TUN) 
VAR: Massimiliano Irrati (ITA)
AVAR 1: Pawel Gil (POL)
AVAR 2: Pawel Sokolnicki (POL)
AVAR 3: Paolo Valeri (ITA)