Neri: "Se Totti sta bene, gioca fino a 40 anni. Baldini è un grande dirigente"

13.10.2011 17:26 di Gabriele Chiocchio   vedi letture
Fonte: Radio IES
Neri: "Se Totti sta bene, gioca fino a 40 anni. Baldini è un grande dirigente"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Massimo Neri, preparatore atletico della Roma di Capello e della nazionale inglese, è intervenuto ai microfoni di "A Tutto Campo" su RadioIES. Queste le sue parole: “Vivo a Roma per cui vivo da vicino le vicende giallorosse, anche per il fatto che ho ancora tanti amici che mi legano alla squadra. La seguo sempre con un occhio particolare, ho dei ricordi bellissimi che mi legano alla Roma, qui ho vinto il mio primo scudetto, ho vissuto stagioni entusiasmanti. Se mi sorprende lo stato di forma di Totti? A me fa un grande piacere vedere Francesco Totti in questo stato. Qualche tempo fa è stata messa in discussione la sua tenuta fisica, io invece dico che ha ancora tanti anni davanti a sé per continuare ad esprimere le sue qualità sia tecniche che fisiche. Finché Francesco c'è con la testa, c'è anche con il fisco. Ora è in una smagliante condizione, è sereno, sembra tornato indietro nel tempo. Credo che ha capito che per rimanere a certi livelli deve allenarsi molto, ha dato la sua disponibilità all'allenatore e al suo staff. Se questa condizione fisica lo accompagnerà potrà davvero continuare a giocare per altri 5 anni, può arrivare davvero fino a 40 anni. Luis Enrique? Non ho ancora avuto modo di assistere agli allenamenti della Roma dal vivo. Visti gli ultimi risultati credo che la squadra stia bene e che il lavoro fatto sia buono. Troppo spesso si mette in discussione frettolosamente il lavoro di un allenatore, bisogna aspettare almeno una stagione. Lo staff di Luis Enrique è molto professionale e preparato. Che differenze ci sono tra Roma e l’Inghilterra? Con un club è un vero e proprio lavoro, vivi quotidianamente la squadra e i giocatori, è una cosa che senti tua. Con una nazionale devi fare attenzione a gestire gli uomini che i club ti affidano, senza fare danni, mantenere la condizione dei giocatori. Si fa un lavoro di mantenimento, cercando di non sovraccaricare di lavoro i giocatori, soprattutto quando le partite sono ravvicinate. Franco Baldini? La Roma troverà un Baldini arricchito dalle esperienze maturate in Spagna e Inghilterra. E' un dirigente estremamente preparato, con un bagaglio di conoscenze immense, arricchito da quelle estere. Porterà alla Roma un'esperienza notevole. Non ho mai affrontato con Baldini la questione dell'aggettivo "pigro" su Totti, sono questioni delicate. Credo che comunque sia un problema di facilissima soluzione. Nel momento in cui si confronteranno capiranno entrambi che c'è stato solo un malinteso. Un pronostico per il derby? Difficile fare un pronostico, perché quando dai per scontato qualcosa succede il contrario. Partita delicata, il derby non è una partita normale. Io ricordo quello del 5-1 con i quattro gol di Montella. Nei miei 4 anni di Roma non ho mai perso un derby, 7 vittorie e 3 pareggi”.