Kolarov: "Niente drammi ma dobbiamo rimboccarci le maniche, qui si vedono gli uomini veri. Non ho capito il motivo dei fischi"

08.02.2020 08:40 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Kolarov: "Niente drammi ma dobbiamo rimboccarci le maniche, qui si vedono gli uomini veri. Non ho capito il motivo dei fischi"
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Al termine della sfida contro il Bologna, ha parlato il terzino giallorosso Aleksandar Kolarov:

Kolarov a Sky Sport

Spiegazioni?
“Niente, abbiamo perso la partita e il Bologna ha meritato”.

Pochi punti nel 2020?
“Abbiamo perso due volte con la Juventus, con il Torino e ci stanno questi momenti dove la squadra non regge come vuole, testa bassa e pedalare”.

Involuzione tecnica-tattica o di mentalità?
“C’è un po’ di tutto, quando entri in un periodo negativo c’è un po’ di tutto, io sono tra i più anziani del gruppo e bisogna lavorare e stare zitti. Niente drammi, stiamo facendo quello che dobbiamo e dobbiamo andare avanti”.

Nervosismo?
“Niente”.

La partita?
“Credo che non siamo andati bene sulle pressioni, quando corri indietro e difficile riprenderli perché hanno giocatori che ti fanno male. Il Bologna ha dei meriti oggi, noi abbiamo provato qualcosa nella ripresa ma non è bastato”.

Cosa sta funzionando poco?
“Stiamo prendendo tanti gol, sicuramente dobbiamo difendere meglio tutti quanti, il Bologna sapevamo che avrebbe tirato molto con giocatori come Orsolini e Barrow ma in questo momenti dove gira tutto male non ti riescono le cose. Non dobbiamo guardare le altre squadre ma solo in casa nostra, niente drammi. Abbiamo tante pressioni addosso, i tifosi non sono contenti ma qui si vedono gli uomini veri e penso che siamo in grado di rialzarci”.

Dietro a Dzeko per gol segnati?
“Dobbiamo verticalizzare di più, noi non riusciamo a farlo. Non voglio ripetermi ma dobbiamo lavorare duro e capire dove stiamo sbagliando e rialzarci dal punto di vista mentale”.

Kolarov a Roma TV

L'analisi di questa partita?
"Molto semplice, hanno meritato di vincere e sono stati superiori. Complimenti a loro".

Come uscire da questa situazione?
"Queste cose capitano nel calcio. Non stiamo facendo quello che vorremmo fare e ci manca un po' di tutto. Ci manca consapevolezza, ci manca lucidità, dobbiamo capire perché e lavorare per uscirne".

Ti sei trovato spesso in inferiorità numerica a difendere.
"Si, non riuscivamo bene nelle coperture, ci manca un po' di passo e quindi non teniamo bene le marcature. Dobbiamo lavorare meglio in tutti i reparti, noi dovevamo indirizzare la partita dove volevamo e invece l'hanno fatto loro".

Manca la reazione dopo lo svantaggio.
"Non stiamo bene mentalmente, abbiamo subito da subito. Purtroppo questi periodi capitano, non dobbiamo prenderli in maniera troppo negativa, dobbiamo lavorare e migliorare".

Kolarov in zona mista

Qual è stato il problema principale della partita di oggi?
"Il Bologna ha meritato di vincere".

Quanto diventa importante ora l'Europa League?
"Non c'è bisogno di esagerare con la negatività, c'è ancora metà campionato da giocare".

Ti hanno dato fastidio i fischi dei tifosi?
"No".

Cosa è successo?
"Sinceramente non l'ho capito".

Parli a nome della squadra?
"Ho chiesto io di parlare, visto che sono tra i più anziani è giusto che parli io".

Cosa succede?
"Ci sono periodi negativi nel calcio, ci è capitato lo scorso anno anche. Non bisogna fare drammi, dobbiamo sapere che non stiamo facendo bene, ma dobbiamo sbrigarci a rialzarci.

Come si allena la testa?
"La testa si allena in campo".

Ci credi al problema di testa?
"Ma io non vedo tutta questa negatività. Abbiamo perso, il Bologna ha meritato. I problemi di testa ci sono ovunque, dobbiamo ammettere che loro hanno fatto meglio, ci sono momenti in cui non riesci a rendere al meglio ma sono sicuro che insieme ne usciremo. Non bisogna fare drammi, ci sono quattro mesi ancora da giocare":