Giovannelli: "De Rossi ha riportato Pellegrini al centro del gioco"

28.02.2024 19:13 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Giovannelli: "De Rossi ha riportato Pellegrini al centro del gioco"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Paolo Giovannelli, ex calciatore della Roma,è intervenuto nel corso del TMW News:

Il momento della Roma?
"Cambiando l'atteggiamento generale meno isterico, i risultati sono positivi. Dal punto di vista tattico il tecnico ha riportato la difesa a quattro e al centro del gioco Pellegrini, ma soprattutto prima mi pareva eccessivo l'atteggiamento caratterizzato da tante proteste, non mi piaceva granché. Dalle prime partite mi pare che la squadra di De Rossi giochi meglio, prima invece nella precedente gestione non mi aveva entusiamato anche se i risultati erano arrivati peraltro con una squadra che ha dei limiti specialmente giocando con una difesa a tre e non avendo grandi esterni, per di più di con un centrocampo abbastanza lento. Lo schieramento adottato da De Rossi lo vedo più consono alla squadra".

Per la corsa all'Europa come vede la Roma?
"Mancano ancora tante partite, la sorpresa è il Bologna. Nessuno poteva immaginarselo così in alto, gioca molto bene e si vede il lavoro del tecnico. L'Atalanta fino in fondo sarà lì e le prime tre posizioni sono già acquisite. Per la Roma ci sarà a breve il confronto con il Brighton, squadra che sta facendo molto bene e non sarà un'impresa semplice. Conteranno anche gli episodi a favore in una sfida del genere. Prima però ci sarà la gara in campionato con il Monza, che sta andando bene così come l'anno passato. Si sta consolidando, Galliani è un maestro e Palladino sta confermando di esser bravo".

Da toscano che idea si è fatto sulla Fiorentina?
"A volte sento delle critiche verso l'allenatore che però ha riportato un bel gioco e anche risultati. Non si può pretendere che la Fiorentrina possa arrivare nelle prime tre, perché ci sono squadre più attrezzate. È vero che a volte ha un modo di giocare rischioso e prende gol che fanno arrabbiare, però è quel gioco che ti ha permesso alla lunga di arrivare a certi risultati. Mi domando: se ci fosse un tecnico più tradizionale siamo sicuri che la Fiorentina farebbe più risultati? Non credo, perché i viola hanno una buona squadra ma ci sono forse 7-8 formazioni con un organico migliore. Non voglio sminuire il valore dei giocatori ma fino a poco fa per fare un esempio in avanti faceva molta fatica, le occasioni le creava ma mancava il giocatore da 15 gol, che finalizzasse il gioco".