De Rossi: "Ringrazio i miei compagni che mi hanno aiutato. La tifoseria non deve bruciare Destro, diventerà devastante". VIDEO!

17.01.2013 00:19 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
De Rossi: "Ringrazio i miei compagni che mi hanno aiutato. La tifoseria non deve bruciare Destro, diventerà devastante". VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

De Rossi a Roma Channel

"Vittoria di cuore? Ne avevamo bisogno, l'impegno di tutti, il sacrificio, a discapito del gioco consueto dà morale. Questa vittoria ci avvicina all'Europa. Il modulo a 3 difensori? A me è piaciuto, noi dobbiamo interpretare quel che ci richiede. Sappiamo che non lo riproporrà mai, ma per un'emergenza come questa siamo stati bravi a interpretarlo, le occasioni le abbiamo concesse contro una squadra forte, credo che abbiamo fatto una buona partita. La squadra dà una grande dimostrazione quando un'ora prima della partita viene a sapere del cambio di modulo, con qualche sbavatura fa una partita eccezionale contro una squadra forte che ha giocato alla morte, la squadra ha fatto bene. Come ho vissuto il momento? L'ho vissuto in modo abbastanza sereno per quanto possibile, si è parlato troppo, da tutte le parti. Si è alimentato un tormentone del quale non vi era il bisogno. Le mie prestazioni sono state a volte positive e a volte no, ho sempre messo il bene della Roma davanti a tutto. Devo ringraziare i compagni che mi stanno vicino quando non gioco, voglio bene a loro come loro a me, sono importanti nei momenti in cui ero triste, sono contento di questo. Il gol di Destro? E' un talento che Roma non deve bruciare, deve essere aiutato ma è un ragazzo giovane. Ha vissuto difficoltà, si è mangiato qualche gol come normale che li mangi un attaccante giovane, ha fatto reparto da solo, ha qualità incredibili. La sua tifoseria non se lo deve far scappare, ho già visto qualche sciacallo che si butta sui gossip, poteva farne di più ma diventerà devastante".

De Rossi in zona mista

"Il sentimentalismo e il professionismo vanno di pari passo. Da sempre questa squadra mi fa battere il cuore, non giocare mi dispiace molto. Posso fare solo quello che ho fatto fin oadesso, quando vai in campo e giochi male non lo fai apposta. Grande partita? La cosa più bella di questa partita è stata la coesione, non sto a guardare se è poca, ottima o sufficiente. Tutti hanno fatto il massimo su un campo difficilissimo, va bene così. La difesa a 3? Una sorpresa anche per noi, abbiamo parlato, è andata abbastanza bene. Quanto vorrei ripetere questa partita con l'Inter? E' stata avversaria di tante battaglie, li incontriamo 3 volte in due settimane, anche se in Coppa è squalificato Pjanic e quindi non giocherò (ride, ndr). Spero di mettermi subito in forma perché la partita si farà sentire anche a livello fisico".