LA VOCE DA RISCONE - Secondo giorno di lavoro, la Roma batte 10-0 una Selezione Locale

Dall'inviato Emanuele Melfi
17.07.2011 21:51 di Emanuele Melfi   vedi letture
LA VOCE DA RISCONE - Secondo giorno di lavoro, la Roma batte 10-0 una Selezione Locale
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Secondo giorno di ritiro della Roma qui a Riscone di Brunico. La giornata romanista inizia alle ore 10 quando i ragazzi guidati da Luis Enrique sono scesi in campo per il primo ed unico allenamento della giornata. Come di consueto, molto lavoro atletico per i giallorossi che hanno seguito le direttive dello staff spagnolo. Luis Enrique, molto attetto alla tattica, ha spiegato ai suoi ragazzi quali movimenti attuare in campo attraverso un tablet; il giovane mister, ex Barcellona B, si avvale delle nuove tecnologie per migliorare il rendimento della squadra. In tarda mattinata, conferenza stampa di presentazione dello staff. E' stato soprattutto il giorno di Franco Tancredi che, dopo qualche anno di lontananza, è tornato a far parte della famiglia giallorossa: "Sono felice, non mi aspettavo di rientrare a Roma, devo tantissimo a Franco Baldini che mi ha riportato a casa. Ho 27 anni di militanza a Roma, lo ringrazio e non finirò mai di ringraziarlo. Ringrazio anche Capello che mi ha permesso di fare tutte e due le cose. Tutto lo staff di Luis Enrique mi ha accolto bene, ho avuto la fortuna anche di lavorare in Spagna". Alle 17, la Roma ha affrontato una Selezione Altoatesina per il primo test stagionale. Vittoria larga - come prevedibile - per gli uomini di Luis Enrique che hanno dimostrato di essersi già calati nella mentalità "catalana" importata dal tecnico asturiano. Nel 10-0 finale l'unica nota stonata è un rigore calciato in maniera superficiale da Rosi che, come poi ammesso dallo stesso allenatore giallorosso in conferenza stampa, si è scusato con lui e con tutti i compagni. Buona la prova di Capitan Totti, il migliore in campo insieme a Borriello. Grande partita anche da parte di Mirko Vucinic - acclamato e incitato dai tifosi giallorossi - che ha dimostrato di aver ancora fame e voglia di Roma. Moderatamente soddisfatto Luis Enrique a fine partita: "Indicazioni ce ne sono state poche, perché stiamo lavorando da cinque giorni. Ovviamente i giocatori della Roma sono già di ottimo livello, queste partie servono ad applicare gli shcemi provati e a migliorare l'aspetto fisico". I tifosi chiedono lavoro e sudore: "'Falli core' è la frase che più mi hanno detto e io adesso aggiungo giocate bene a calcio, tutti insieme. Mi piace lavorare sodo ma anche giocare bene, questo è il mio obiettivo".