GRAZ LIEBENAU - Fonseca: "Sono aggressivi e bravi in contropiede, sarà difficile. Kolarov e Dzeko hanno bisogno di tirare il fiato, gioca Kalinic". VIDEO!

03.10.2019 08:40 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture
GRAZ LIEBENAU - Fonseca: "Sono aggressivi e bravi in contropiede, sarà difficile. Kolarov e Dzeko hanno bisogno di tirare il fiato, gioca Kalinic". VIDEO!

Paulo Fonseca ha parlato alle 18:45 in conferenza stampa dallo stadio Graz Liebenau per presentare il match di Europa League contro il Wolfsberg.
Vocegiallorossa.it vi ha offerto la diretta testuale e video dell'evento, grazie al nostro inviato a Graz.

Che tipo di partita si aspetta?
"Sarà una gara molto difficile contro un avversario che ha vinto 4-0 la gara di esordio. Un avversario di qualità, un risultato che riflette il valore della squadra. Sono aggressivi e molto forti in contropiede".

Kolarov e Dzeko non hanno mai riposato. Potrebbe inoltre giocare Kalinic?
"Non rivelerò se giocheranno o meno. Hanno giocato sempre, hanno bisogno di tirare il fiato".

Le assenze di Pellegirni e Mkhitaryan la costringono a fare scelte obbligate. Vincere qui sarebbe un'ipoteca per la vittoria del girone?
"Per noi è importante la prossima partita. Scenderemo in campo con l'ambizione di vincere come sempre, senza guardare troppo avanti o fare troppi conti. I calciatori che ho portato qui hanno la mia piena fiducia. Faremo una buona partita".

Mkhitaryan aveva un problema già da tempo?
"Lamentava un fastidio all'adduttore. Con questa densità di partite, era normale potesse accusare un fastidio. Era rimasto fuori con l'Atalanta per poter recuperare. Stava bene e poi ha avuto questo problema. Può succedere, un normale risentimento".

Le condizioni di Kalinic. Può giocare dopo un mese di allenamenti? Condizioni Zappacosta?
"Mi volete costringere a rivelare la formazione (ride ndr). Farò una concessione, ho già detto chiaramente che Kolarov e Dzeko devono tirare il fiato, quindi Kalinic giocherà. Zappacosta è un caso differente, si è allenato con noi negli ultimi 2-3 giorni, sta migliorando ma non è in grado di sostenere una gara intera".

Domani sarà una prova molto fisica. La formazione e il tipo di gioco risentiranno di questa considerazione? Prevedere un'altra battaglia come quella con l'Atalanta?
"Curioso perché qualcuno mi aveva detto qualche giorno fa che avremmo giocato contro l'Atalanta d'Austria. Sono forti fisicamente, aggressivi ma non marcano a uomo a tutto campo come l'Atalanta. Sono molto reattivi, pressano, sono presenti nei duelli fisici".

Smalling come sta? A che percentuale di forma fisica è? Vorrà creare una coppia fissa di centrali o li alternerà nel corso della stagione?
"Questione simile a quella dei centrocampisti centrali. Penso sempre alla prossima partita. Smalling non giocava da qualche tempo, è a un buon livello ma può ancora migliorare come posizionamento e allienamento della linea difensiva per sentirsi ancora più a proprio agio con i compagni".

Dopo aver visto la prestazione nel primo match di Europa League non sottovaluterete l'avversario?
"Abbiamo visto diverse partite, come sempre, preparando la nostra strategia in funzione di ciò che abbiamo visto. Sono rimasto sorpreso positivamente. Probabilmente il Wolfsberg era stato sottovalutato ma ha dimostrato di essere forte anche grazie a questa vittoria sorprendente con il Borussia Mönchengladbach".