GRAZ LIEBENAU - Fazio: "Non dobbiamo sottovalutare la competizione, vogliamo vincere l'Europa League. Stiamo costruendo una nostra identità". VIDEO!

03.10.2019 11:22 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture
GRAZ LIEBENAU - Fazio: "Non dobbiamo sottovalutare la competizione, vogliamo vincere l'Europa League. Stiamo costruendo una nostra identità". VIDEO!

Federico Fazio ha parlato alle 18:45 in conferenza stampa dallo stadio Graz Liebenau per presentare il match di Europa League contro il Wolfsberg.
Vocegiallorossa.it vi ha offerto la diretta testuale e video dell'evento, grazie al nostro inviato a Graz.

Solitamente noi italiani snobbiamo l'Europa League. Ti sei italianizzato anche tu? Giocare di giovedì dà fastidio per il campionato?
"Pure in Inghilterra veniva sottovalutata ma l'affrontiamo nel migliore dei modi. Vogliamo vincerla, è una competizione bellissima che dà l'accesso alla Champions ma ci sono grandi squadre. Non perché siamo la Roma arriviamo in finale. Dobbiamo pensare partita dopo partita. Non dobbiamo sottovalutare questa squadra, l'abbiamo analizzata bene, è una grande squadra. Dobbiamo affrontare questa competizione con rispetto".

Cosa ha portato Fonseca in queste ultime settimane per rendervi più sicuri in difesa
"A me è sempre piaciuto giocare un calcio offensivo. Siamo più compatti, equilibrati, e la cosa più importante è vincere dopo partita. Stiamo creando un'identità, vogliamo sempre vincere".

Hai giocato tanti anni con Manolas. Come cambio il tuo modo di giocare con Smalling o Mancini, due nuovi arrivati? Il tuo modo di stare in campo cambia?
"Noi giochiamo da squadra, al di là del compagno accanto. Dobbiamo difendere e attaccare con gli undici in campo".

Ti sei domandato cosa non abbia funzionato lo scorso anno. Dzeko sembra un altro, tu sembri un altro giocatore? Un problema tattico o di forma?
"Tutta la squadra ha faticato, non è andata bene la stagione, siamo stati sempre indietro. Ha faticato tutta la squadra, non solo io. Per fortuna quest'anno va diversamente, vedo una squadra diversa. Si respira un'aria diversa".