ESCLUSIVA VG - Barba in comproprietà all'Empoli. Matteo Ricci pedina di scambio con il Grosseto

12.08.2013 13:01 di Alessandro Paoli Twitter:   articolo letto 10691 volte
© Luciano Sacchini
© Luciano Sacchini

Secondo quanto appreso dalla redazione di Vocegiallorossa.it, pochi minuti fa la Roma avrebbe ricomprato la metà del cartellino di Federico Barba (difensore centrale, classe '93) dal Grosseto per la cifra di 400.000€ più il prestito di Matteo Ricci (centrocampista centrale, classe '94) con diritto di riscatto a favore dei toscani e contro-riscatto in favore dei giallorossi.

Il 22 giugno il club toscano aveva riscattato la metà di Barba dalla Roma per la cifra di 200.000€ senza che i giallorossi sfruttassero l'opzione per il contro-riscatto della medesima metà, il quale era fissato a 300.000€. La manovra di Walter Sabatini lasciò un po' tutti gli addetti ai lavori di stucco dato che, attorno al nome dell'Azzurrino Under 20, orbitavano club come il Chievo Verona (dove il calciatore sarebbe potuto finire nell'ambito della comproprietà di Tallo), l'Udinese (dove poi sono terminate le metà di Verre e Nico Lopez), la Reggina e l'Empoli.

Proprio gli Azzurri toscani del presidente Corsi chiesero informazioni alla Roma già ad aprile quando, dopo aver visionato Barba in Serie B, decisero di investire sul ragazzo, sia che fossero stati promossi in A sia che fossero rimasti in B, come poi successo. La forte volontà dell'Empoli di avere il calciatore avrebbe portato la Roma a ricomprare la metà di Barba - pagato a conti fatti 100.000€ in più senza considerare il valore della contropartita tecnica Matteo Ricci - permettendo ai giallorossi di girare tale metà ai toscani per 300.000€ (facendo così spendere ai giallorossi soli 100.000€, la cifra equivalente a quella che avrebbero speso se l'avessero contro-riscattato dal Grosseto e facendo guagnare ai biancorossi 100.000€ in più) portando il calciatore in comproprietà tra i due club.