COVID-19 - Pfizer, ritardo nella consegna dei vaccini in Italia. Variante sudafricana più veloce del 50%, ma non più grave. Conte: "Italia prima nell'UE per i vaccini"

18.01.2021 23:48 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus nelle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 158.674 tamponi e individuati 8.824 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 547.058. Nell'ultimo giorno sono morte 377 persone affette da Coronavirus per un totale di 82.554 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è al 5,5%.

23:49 - Sono 1.167.023 le persone finora vaccinate contro il COVID-19 in Italia, 730.834 donne e 436.189 uomini. Il dato è aggiornato alle 21:12 nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Hanno ricevuto il vaccino 856.871 operatori sanitari, 204.011 unità di personale non sanitario, 106.141 ospiti di strutture residenziali. Somministrato sinora a livello nazionale l'82,8% delle dosi consegnate (1.408.875). 

23:29 - Il Brasile, uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia, ha registrato nelle ultime 24 ore 452 decessi legati al coronavirus, superano così le 210.000 vittime (210.299) nel giorno in cui ha preso il via la campagna di vaccinazione. Registrati anche altri 23.671 casi di contagio, per un totale di 8.511.770 infezioni dall'inizio della pandemia. Nel Paese sono arrivate le prime sei milioni di dosi del vaccino cinese Sinovac ed è stato autorizzato anche l'utilizzo del farmaco sviluppato da Oxford/AstaZeneca. 

23:04 - La Conferenza delle Regioni, conclusasi pochi minuti fa, ha chiesto all'unanimità la convocazione del ministro Speranza per domani o al massimo mercoledì, per dirimere la questione della scuola. Lo si apprende in ambienti regionali evidenziando un vulnus nelle decisioni. Il riferimento è alle dichiarazioni di ieri del Cts, alle decisioni dei Tar e ad alcune posizioni espresse in passato e diverse da oggi, dello stesso Cts, dell'Iss e del consulente del Governo che verrebbero giudicate incoerenti

22:39 - "Tutti hanno diritto al vaccino indipendentemente dalla ricchezza del territorio in cui vivono. In Italia la salute è un bene pubblico fondamentale garantito dalla Costituzione. Non un privilegio di chi ha di più". Queste le parole del Ministro della Salute, Roberto Speranza. 

22:21 - Tabella di marcia a rischio per la campagna vaccinale italiana. Dall'azienda farmaceutica Pfizer arriva, infatti, una nuova frenata decisa unilateralmente nella consegna dei vaccini destinati all'Italia. Secondo quanto si apprende da fonti del Commissario Domenico Arcuri, Pfizer ha consegnato oggi nel nostro paese circa 103mila dosi delle 397mila previste per questa settimana, dopo il taglio di 165mila deciso venerdì. Un nuovo inaspettato cambio di programma: domani arriveranno solo 53.820 dosi e solo mercoledì le restanti 241 mila. La comunicazione è stata data dalla Pfizer alle 17 agli uffici del Commissario spiegando che il ritardo è dovuto al nuovo piano di distribuzione per le prossime settimane. Deplora l'accaduto il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri, che parla di "ulteriore incredibile ritardo".

21:55 - Le ricerche suggeriscono che la variante sudafricana del Coronavirus si propaga a un tasso più veloce del 50% e gli anticorpi naturali risultano meno efficaci, ma non causa una malattia più grave, hanno detto i ricercatori in una conferenza stampa. "Esistono limiti a quel che possiamo vedere in laboratorio, cosi dobbiamo aspettare i dati clinici per comprendere il grado di resistenza al vaccino di questa variante", ha detto la professoressa Penny More dell'Istituto nazionale di malattie infettive (Nicd) in un incontro fra esperti presieduto dal ministro sudafricano della Salute Zweli Mkhize.

21:23 - Il Paraguay, che nei primi mesi dell'emergenza Coronavirus è riuscito a controllare l'avanzata della pandemia, si trova con il sistema sanitario sull'orlo del collasso per le unità di terapia intensiva giunte al limite.

20:54 - Il ministro della Salute del Regno Unito, Matt Hancock, ha reso noto in un punto stampa a Downing Street che nel Paese sono attualmente ricoverate 37.475 persone per COVID-19. Si tratta del numero piu' alto dall'inizio della pandemia. "Abbiamo un nuovo paziente ricoverato ogni 30 secondi", ha sottolineato Hancock. Nelle ultime 24 ore, sono stati 599 i decessi per COVID-19 nel Regno Unito, mentre i nuovi positivi sono stati 37.535. Dall'inizio della pandemia hanno perso la vita 89.860 persone a fronte di 314.980 casi diagnosticati.

19:46 - Sono partite in Gran Bretagna le vaccinazioni alle persone over 70.

19:10 - Sono 1.153.501 le persone finora vaccinate contro il Covid in Italia

17:49 - Sono 8.824 i nuovi contagi di oggi. Qui il bollettino integrale.

16:46 - Queste le parole del governatore del Veneto Luca Zaia, riportate da Sky TG 24: "È vergognoso quello che sta accadendo sui vaccini. Non si può dare il piano di forniture, che si traduce in piano vaccinale con una programmazione, e poi le forniture vengono sospese del 53%".

16:02 - Il bollettino dello Spallanzani: 196 ricoverati, 33 in terapia intensiva.

15:41 - Secondo quanto riferito da Sky TG 24, hanno riaperto i negozi in Grecia, nel tentativo di rilanciare l'economia locale.

14:48 - In Gran Bretagna inizierà questa settimana la somministrazione del vaccino contro il coronavirus agli ultrasettantenni: lo ha annunciato alla BBC il sottosegretario del governo di Londra responsabile della campagna vaccinale, Nadhim Zahawi

13:45 - Il Veneto registra un calo dei nuovi positivi al COVID-19: 998 nelle ultime 24h. I decessi da Coronavirus, invece, sono 47 i decessi che fanno superare la quota di 8.000 vittime dall'inizio della pandemia. Questo quanto riferisce il bollettino della Regione, che conferma il rallentamento della curva dei positivi registrato da un paio di settimane. Migliora anche la situazione legata agli ospedali: 2.661 (-54) i ricoveri e 354 le terapie intensive.

13:15 - Il Regno Unito ha introdotto nuove restrizione chiudendo i corridoi di viaggio che, finora, erano rimasti aperti con i Paesi che presentavano dei bassi numeri di contagio. Chi arriverà in UK sarà quindi sottoposto ad un periodo di isolamento di dieci giorni e potrà ridurlo a cinque se deciderà di fare un secondo tampone a spese proprie, il quale dovrà chiaramente risultare negativo.

12:30 - Il Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana, Giuseppe Conte, nel suo discorso alla Camera dei Deputati ha annunciato che "L'Italia è la prima nell'Unione Europea per quanto riguarda i vaccini per il COVID-19. Per questo dobbiamo continuare a lavorare in attesa di sperimentare le nuove  terapie monoclonali".

11:25 - Il Dott. Giuseppe Ruocco, ex direttore generale della prevenzione ed attuale segretario generale del Ministero della Sanità, è stato convocato dalla Procura di Bergamo per il mancato aggiornamento sul piano pandemico, il quale ha risposto: "Ci vogliono ancora 30/40 giorni".

10:58 - All'Università Campus Bio-Medico di Roma Sami e Selma Modiano hanno ricevuto il vaccino per il COVID-19. Lo annuncia su Facebook la comunità ebraica di Roma. Sami Modiano, è uno degli ultimi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz della comunità romana. Aveva 13 anni quando visse l'orrore del campo di sterminio. Oggi ha ricevuto il vaccino con sua moglie. "Grazie ai medici e agli operatori sanitari per il loro impegno nella salvaguardia della salute delle fasce più deboli della popolazione", si legge ancora. Con Modiano e la moglie erano presenti anche la presidente della comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello e il presidente della regione Lazio e segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

10:41 - In merito alla Lombardia da ieri zona rossa, il vicepresidente della Regione Letizia Moratti ha invitato il Ministro della Salute Roberto Speranza a riconsiderare tale decisione: "Chiediamo di interrompere la zona rossa per 48 ore. Si tratta di una sospensiva che sono certa troverà poi una conferma definitiva a seguito del ricalcolo aggiornato degli indici che il 16 gennaio a Regione Lombardia risulterebbe di 1,01".

10:22 - È cominciata questa mattina negli 833 centri ad hoc adibiti in Francia la vaccinazione generale per tutte le persone di oltre 75 anni al di fuori delle case di riposo (5 milioni di persone) e di quelle affette da malattie "ad alto rischio" (800.000). Da giovedì, i centralini per le prenotazioni sono stati presi d'assalto e in alcuni dipartimenti anche stamattina risulta impossibile prendere appuntamento per date piu' vicine di diverse settimane.  Il ministro della Salute, Olivier Ve'ran, in visita a Grenoble, nel sud-est, ha ribadito che "l'organizzazione funziona" e ha confermato che "entro la fine del mese avremo ampiamente vaccinato un milione di persone", obiettivo dichiarato del governo. 

10:02 - Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati accertati 22.857 nuovi casi di COVID-19 e 471 decessi provocati dalla malattia: lo riferisce il centro operativo nazionale anticoronavirus, secondo cui le zone con più nuovi casi sono Mosca, con 3.679 contagi accertati nel corso dell'ultima giornata, San Pietroburgo con 3.287, e la regione di Mosca con 1.381. Stando ai dati ufficiali, oggetto di critiche, dall'inizio dell'epidemia in Russia si registrano 3.591.066 casi di COVID-19 e 66.037 persone sono morte a causa della malattia.

09:43 - Secondo i dati dell’Oms aggiornati al 17 gennaio, il primo Paese per numero di nuovi positivi giornalieri sono ancora gli Stati Uniti (oltre 246mila), seguiti da Brasile (oltre 69mila) e Regno Unito (oltre 41mila). 

09:20 - Le autorità sanitarie svizzere hanno messo in quarantena due hotel e chiuso tutte le scuole di sci a St. Moritz dopo la scoperta di un focolaio di una variante del Coronavirus. 

09:00 - È suonata la campanella del rientro a scuola per gli studenti del Liceo Ginnasio Statale Visconti di Roma, ma una trentina di ragazzi che oggi avrebbero dovuto seguire le lezioni a distanza hanno deciso di scioperare invitando anche gli altri a disertare le lezioni. "Visconti in sciopero per sicurezza e futuro. Maturità 2021: di che morte moriremo?" si legge in uno striscione che gli studenti hanno mostrato sulle scalette di ingresso del liceo romano. I ragazzi chiedono ancora una volta un rientro in classe in sicurezza con norme che consentano a tutti di essere in classe. Sit-in e scioperi della dad sono previsti in tutti i licei romani allo scoccare della campanella. 

08:40 - "I prefetti hanno fatto uno straordinario lavoro di indagine e di valutazione delle criticità locali legate ai trasporti, alle condizioni sanitarie, agli assembramenti, e localmente hanno dato indicazioni. In alcune regioni queste indicazioni hanno trovato soluzioni, ad esempio i governatori hanno affittato degli autobus privati, in altre sono ancora alla ricerca". Lo ha affermato a "Tutti in classe" su Rai Radio 1 Agostino Miozzo, coordinatore del CTS. Miozzo ha denunciato che, ai fini del ritorno in classe, "il territorio è disomogeneo, ma la strada iniziata è da percorrere fino alla fine. Non possiamo fermarci adesso".