COVID-19 - In Italia somministrati 4.354.008 vaccini. Bianchi (min. dell'Istruzione): "La pandemia non ci deve far paura". Papa Francesco: "Vaccini per tutti"

01.03.2021 22:26 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture
COVID-19 - In Italia somministrati 4.354.008 vaccini. Bianchi (min. dell'Istruzione): "La pandemia non ci deve far paura". Papa Francesco: "Vaccini per tutti"
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 170.633 tamponi e individuati 13.114 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 424.333, 1.966 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 246 persone affette da Coronavirus per un totale di 97.945 decessi dall'inizio dell'epidemia.Il tasso di positività sale al 7,7%.

22:26 - Continua il trend in rialzo di contagi e vittime di Covid-19 in Brasile. A febbraio sono stati registrati 30.484 morti, il secondo numero più alto di vittime in un mese dal luglio del 2020, quando vi furono 32.912 morti accertati. Febbraio è anche il terzo mese consecutivo in cui le vittime superano quelle del mese precedente.

20:30 - Sono 4.703 i nuovi contagi in Francia.

19:06 - "Oggi si è conclusa la mia esperienza da Commissario per l'Emergenza Covid 19. È stato un anno straordinario e sono riconoscente a chi mi ha dato la possibilità di occuparmi della più grande emergenza che la storia recente ricordi. Sono onorato di aver potuto servire il mio Paese in una stagione così drammatica. Auguro al generale Francesco Paolo Figliuolo buon lavoro, certo che saprà affrontare con competenza il compito cui è stato chiamato". Così l'ex Commissario per l'Emergenza, Domenico Arcuri.

18:23 - La data del 27 marzo "non può però essere considerata la ripartenza del settore, ma il primo passo simbolico del suo percorso. Le attuali condizioni epidemiologiche impongono agli esercenti misure restrittive tali da non consentire al mercato di ripartire in maniera strutturata". EE2E la posizione degli esercenti del cinema (ANEC). Che sottolineano "servono misure sostenibili". Lo riferisce Sky TG 24

17:30 - Il bollettino di oggi.

Attualmente positivi: 424.333
Deceduti: 97.945 (+246)
Dimessi/Guariti: 2.416.093 (+10.894)
Ricoverati: 21.401 (+532) di cui in Terapia Intensiva: 2.289 (+58)
Tamponi: 40.303.520 (+170.633)

Totale casi: 2.938.371 (+13.114, +0,45%)

16:54 - Sono 6.933 le persone che ieri hanno fatto la vaccinazione anticovid in Lombardia di cui 3.791 over 80, Dall'inizio della campagna per i più anziani del 18 febbraio, sono state somministrate complessivamente 61.615 dosi agli ultraottantenni, fra cui ci sono state 543.477 adesioni.

16:29 - Sono 4.354.008 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 69.2% del totale di quelle consegnate (6.293.860, di cui 4.537.260 Pfizer/BioNTech, 244.600 Moderna e 1.512.000 Astrazeneca). La somministrazione ha riguardato 2.690.245 donne e 1.663.763 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.411.663. E' quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 15.10 di oggi. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 2.341.003 operatori sanitari, 739.705 unità di personale non sanitario, 400.404 ospiti di strutture residenziali, 639.914 over80, 65.518 unita' delle forze armate e 167.464 unità di personale scolastico.

15:00 - "Sugli Over 80 il Lazio si conferma per copertura vaccinale la prima Regione italiana con oltre 120 mila vaccinazioni eseguite e  Viterbo è la provincia con il maggior numero degli over 80 vaccinati circa il 40% dell'intera popolazione target. Da venerdì 5 marzo sarà possibile sulla piattaforma prenotare vaccini Covid anche per coloro che hanno 79 e 78 anni ovvero i nati nel 1942 e 1943. 

14:19 - "Il costante aumento dei pazienti positivi Covid ricoverati, che nella giornata di venerdì registrava 300 posti letti occupati, si conferma in questi giorni: ad oggi sono 340 i pazienti ricoverati, di cui 27 in terapia intensiva". Lo rende noto la direzione degli Spedali civili di Brescia. "Per quanto riguarda i ricoveri - spiega il principale ospedale della città - si conferma la quasi totale provenienza bresciana".

14:00 - Continua ad aumentare il numero dei contagiati da COVID-19 nelle carceri italiani tra le fila della Polizia Penitenziaria. Secondo quanto riportano i dati del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap) aggiornato alle ore 20:00 del 25 febbraio sono 557 i casi registrati (26 in più rispetto alla settimana precedente): 505 sono asintomatici mentre 52 hanno riscontrato sintomi. A questi vanno sommati altri 46 casi di positività al Coronavirus tra il personale dell'amministrazione penitenziaria, che portano il numero complessivo a 603.

13:30 - Patrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in collegamento all'inaugurazione dell'anno accademico 2020-21 dell'Università di Parma: "La pandemia non ci deve far paura: è un'altra sfida che abbiamo come comunità. Il virus sta riprendendo quota anche per queste varianti che toccano anche i nostri bambini. La stiamo affrontando, questo governo come i precedenti, avendo ben chiaro che la scuola e tutto il sistema educativo devono essere al centro, non al margine, della nostra vita collettiva".

13:00Papa Francesco, nato Jorge Mario Bergoglio, ha pubblicato le seguenti parole in merito alll'emergenza epidemiologica legata al COVID-19 in occasione del Zero Discrimination Day tramite il proprio profilo Twitter ufficiale (@Pontifex_it): "Chiedo ai responsabili degli Stati, alle imprese, agli organismi internazionali, di cooperare nella ricerca di una soluzione per tutti al Covid: vaccini per tutti, specialmente per i più vulnerabili e bisognosi del Pianeta".

12:30 - Vladimir Putin, presidente della Russia, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito ai vaccini russi Sputnik V e EpiVacCorona: "Sono efficaci contro le varianti del Coronavirus che stanno spaventando tutti in Europa e in altri posti. Mi è stato riferito che i trial di questi vaccini mostrano che i nostri prodotti sono efficaci contro queste varianti".

12:00 - Lorenzo Wittum, amministratore delegato di AstraZeneca, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni su Sky TG 24 in merito alla somministrazione del vaccino agli Over 65: "Siamo in contatto con l'Aifa con la quale c'è una collaborazione molto aperta. Questa è una decisione che deve prendere Aifa di concerto con il ministero della Salute, ma abbiamo dalla Scozia dati aggiuntivi che possono essere utili. In Francia e in Germania si sta già valutando questa ipotesi, vedremo nei prossimi giorni".

11:30 - Enrico Coscioni, presidente di Agenas, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni all'Agli: "In termini di contenimento forse si poteva chiudere prima la scuola. Ma non perché le classi siano il problema ma perché tutta la mobilità ha il suo peso".

11:00 - In Germania stanno riaprendo i parrucchieri dopo essere stati chiusi due mesi. Questa decisione è arrivata dopo che molti studenti delle elementari sono tornati a scuola una settimana fa e segue la decisione presa il 10 febbraio dalla cancelliera Angela Merkel in accordo con i 16 governatori dei Laender tedeschi. Nella giornata di mercoledì ci sarà una nuova riunione per decidere come procedere con il resto delle restrizioni, che attualmente rimarranno in vigore fino al 7 marzo.

10:40 - "In Italia i musei sono aperti già da qualche settimana nei giorni feriali: con questo DPCM probabilmente, non è ancora definitivo, consentiremo la riapertura nei weekend ma solo su prenotazione fatta almeno il giorno prima per evitare file e assembramenti"  Queste le parole del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ai microfoni di Rtl 102.5.

10:10 - "Nella nostra Regione abbiamo avuto finora 10 casi di variante brasiliana. Nel Lazio le varianti più diffuse sono quella inglese e quella iberica". Queste le parole dell'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, riportate dal sito di SkyTg24.

9:52 - "La priorità è garantire subito una dose a tutti i soggetti fragili, ma senza dimenticare la seconda entro quattro mesi per AstraZeneca ed entro due per Pfizer e Moderna". Queste le parole di Marco Cavaleri, presidente della task force sui vaccini dell'European medicines agency (Ema), in un'intervista a La Stampa. Su Johnson & Johnson, "la decisione arriverà entro metà marzo. Gli Stati Uniti hanno dato un permesso d'emergenza di cui noi non disponiamo. La nostra è un'autorizzazione piena, anche se sotto condizione di aggiornamenti, e richiede più tempo". In merito alla possibilità che il vaccino Johnson & Johnson possa funzionare con una sola dose: "Sì, secondo la casa farmaceutica con un'efficacia del 66 per cento, ma sul campo potrebbe arrivare all'80. Stanno sperimentando anche la seconda dose nel caso l'immunità finisse troppo presto". "I prossimi potrebbero essere l'americano Novavax a maggio e il tedesco Curevac a giugno, entrambi promettenti e con due dosi".

9:45 - "Per quanto riguarda la Città metropolitana di Bologna siamo a un passo dalla zona rossa". Lo ha detto il sindaco del capoluogo emiliano, Virginio Merola, ospite di Start su Sky TG24. "Abbiamo preso un provvedimento arancione scuro (partito sabato scorso) - ha aggiunto - ma dalla nostra Asl al nostro sistema ospedaliero ci segnalano che la situazione ricoveri sta aumentando in modo notevole e che il peggio deve ancora avvenire. Penso che da qui a venerdì dovremo valutare ulteriori restrizioni"

9:30 - Sarà una giornata di fibrillazione in casa Torino e Lazio: l'argomento resta sempre la partita in programma per domani pomeriggio nella Capitale (ore 18:30). "Lazio-Torino, l'Asl decide: 'Granata in isolamento fino alla mezzanotte di martedì'" titola La Gazzetta dello Sport in edicola. "Il dottor Testi conferma: spostamenti vietati, impossibile la trasferta a Roma. La Lega oggi decide" si continua a leggere sull'edizione odierna del quotidiano.