COVID-19 - Il Giappone segnala una nuova variante del virus. Nel Lazio effettuati 74.053 vaccini. Domani l'arrivo delle prime dosi di vaccino Moderna. Nelle ultime 24 ore 12.532 nuovi contagi. Nuovo DPCM, si va verso un'ulteriore stretta

11.01.2021 23:05 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture
COVID-19 - Il Giappone segnala una nuova variante del virus. Nel Lazio effettuati 74.053 vaccini. Domani l'arrivo delle prime dosi di vaccino Moderna. Nelle ultime 24 ore 12.532 nuovi contagi. Nuovo DPCM, si va verso un'ulteriore stretta
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 91.656 tamponi e individuati 12.532 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 579.932, 3.953 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 448 persone affette da Coronavirus per un totale di 79.203 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il rapporto positivi/tamponi è al 13,6%.

23:05 - Il Sudafrica aumenta le restrizioni per contenere la diffusione del coronavirus, limitando l'accesso al paese e introducendo un coprifuoco dalle 21:00.

21:34 - Secondo quanto riportato da Sky TG24, il Giappone ha notificato all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) di aver individuato una nuova variante di coronavirus, trovata in 4 viaggiatori provenienti dal Brasile. 

19:15 - Sono 74.053 le persone a cui finora nel Lazio sono state somministrate le dosi di vaccino anti Covid. Lo riferisce la Regione Lazio.

18:26 - La prima parte delle 470mila dosi è già giunta nel Paese, trasportata dagli aerei della compagnia tedesca di spedizioni Dhl. È atteso per il 12 gennaio, invece, l'arrivo nella Penisola delle prime 47mila dosi di vaccino della casa farmaceutica.

17:37 - "Domani in cdm arriva il Recovery fund. Per la sanita' si passa da 9 a 18 miliardi. E' un primo passo molto importante nella direzione giusta. Si ricomincia ad investire sul serio sulla cosa piu' preziosa che abbiamo: il nostro Servizio Sanitario Nazionale". Cosi' su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza. 

17:24 - CLICCA QUI per leggere il bollettino di oggi

16:51 - Vietate da mercoledì a Maiorca e Ibiza le riunioni tra persone non conviventi. Nello stesso giorno entrerà in vigore la chiusura di bar, ristoranti, centri commerciali e palestre. Lo riferisce El Pais.

16:02 - Il Regno Unito, alle prese con la variante più virulenta del Coronavirus, accelera sul fronte dei vaccini anti-Covid e annuncia di aver raggiunto la quota di 2,4 milioni di persone vaccinate finora con almeno una prima dose.

15:23 - "Sta arrivando un'impennata. Dopo Gran Bretagna, Irlanda, Germania sta arrivando anche da noi: non sarà facile, dobbiamo fare ancora dei sacrifici". Lo dice il premier Giuseppe Conte al Tg3 parlando del Covid-19.

14:40 - Trovato il nuovo paziente 1 di Covid-19 italiano: si tratterebbe di donna milanese di 25 anni, cui era stata fatta una biopsia della pelle per una dermatosi atipica, il 10 novembre 2019, prima quindi del bambino milanese, considerato finora il paziente 1 in Italia, in cui era stata documentata la presenza del virus con un test fatto a dicembre 2019. La scoperta è stata pubblicata sul British Journal of dermatology dai ricercatori guidati da Raffaele Gianotti, dell'Università Statale di Milano, in collaborazione con lo Ieo e il Centro diagnostico italiano. Lo riporta l'Ansa.

13:15 - La Regione Lazio, tramite il proprio sito ufficiale (@RegioneLazio), ha diramato il bollettino medico n.347 dell'11 gennaio.

12:43 - L'emergenza epidemiologica legata al COVID-19 sembra essere fuori controllo nel Regno Unito. Sono più di 50.000 i nuovi casi per il 13° giorno consecutivo mentre le persone ricoverate in ospedale sono oltre 30.000 (ben 12.000 in più rispetto al picco raggiunto ad aprile). "Le prossime settimane saranno le peggiori per il Sistema Sanitario Nazionale (NHS, ndr)" afferma con preoccupazione l'epidemiologo britannico Chris Whitty.

10:48 - Il governo è al lavoro per il nuovo DPCM e la sensazione è che si vada verso una stretta anche in zona gialla. Basta con gli aperitivi, le feste improvvisate in strada, gli assembramenti di decine di persone col bicchiere in mano davanti ai locali. Dopo i casi di Milano, Roma, Lucca, Catania e altre città, il governo lavora a una regola severa per stoppare quel che resta della movida. Non solo i bar continueranno a chiudere alle 18, ma dopo le sei di sera sarà vietata la vendita da asporto. Stop allo spostamento tra regioni (anche gialle), coprifuoco dalle 22 alle 5 e raccomandazione di non ospitare più di due persone non conviventi. Oggi Roberto Speranza e il responsabile degli Affari regionali Francesco Boccia incontreranno i presidenti delle Regioni, che devono dare il via libera.

10:42 Andrea Crisanti, microbiologo dell'azienda ospedaliera di Padova, ha parlato a Radio Capital dell'eventualità che l'elevato numero di contagi in Veneto dipenda dalla diffusione della variante inglese, affermando qualora ciò accadesse "bisogna fare come in Gran Bretagna: tutto chiuso e strade d'accesso per la regione bloccate. Per dimostrare che i contagi sono causati dalla variante inglese, bisogna dimostrare che rappresenti l'80% delle mutazioni isolate e in questo momento così non è. Se in Italia dovesse imporsi la variante inglese, allora per raggiungere l'immunità di gregge bisognerebbe superare la soglia del 70% di persone vaccinate. "I nuovi criteri sulle zone rosse non sono abbastanza. Vuol dire che si fa la zona rossa in Lombardia quando ci sono 10 mila casi, che sono troppi. Quando si arriva a quei numeri vuol dire che poi avremo un numero inaccettabile di morti. Quando arriviamo a quei livelli crescono le possibilità di mutazioni. E questa non e' una cosa buona mentre ci si vaccina: si aumenta il rischio che si generino varianti resistenti al vaccino".

10:35 - A causa dei troppi casi di COVID-19 a Wengen, in Svizzera, è stata cancellata la tappa della Coppa del mondo maschile di sci alpino, che si sarebbe dovuta svolgere da domani a domenica prossima.

10:20 - "Io ancora non posso derogare sulle vaccinazioni, che naturalmente vengono impartite dal livello nazionale, ma chiederò che vengano inseriti fra i livelli di priorità anche gli insegnanti, perché stando in classe non devono poter essere fonte di contagio". Queste le parole del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, riprortate dal sito di Sky TG 24.