COVID-19 - Il bollettino del Lazio e i dati su terapie intensive e ricoveri ordinari. Bassetti: "No vax? Ci vorrebbe l'obbligo, con i carabinieri che vengono a prenderli a casa". D'Amato: "Nel Lazio ieri record di somministrazione dei vaccini"

07.12.2021 22:50 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Il bollettino del Lazio e i dati su terapie intensive e ricoveri ordinari. Bassetti: "No vax? Ci vorrebbe l'obbligo, con i carabinieri che vengono a prenderli a casa". D'Amato: "Nel Lazio ieri record di somministrazione dei vaccini"
Vocegiallorossa.it

La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi al 7 dicembre. Sono stati effettuati 695.136 tamponi e individuati 15.756 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 240.894, 5.059 in più rispetto al giorno precedente. Nell'ultimo giorno sono morte 99 persone affette da Coronavirus per un totale di 134.386 decessi dall'inizio dell'epidemia. I ricoverati in Terapia Intensiva sono 776 (+33), mentre i ricoverati ordinari 6.078 (+199). Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi fornisce le ultime notizie LIVE riguardo la situazione del Coronavirus.

22:50 - La città di Baltimora ha annunciato che verserà un incentivo una tantum di mille dollari a tutti i dipendenti municipali già completamente vaccinati e a tutti quelli che lo saranno entro il 14 gennaio.

21:40 - La scuola torna online e l'accesso a ristoranti, bar, alberghi e chiese verrà ridotto al 30%: sono queste le nuove più severe restrizioni contro il Covid-19 annunciate oggi dal vice ministro della Sanità Waldemar Kraska, in Polonia, dove nelle ultime 24 ore i nuovi contagiati registrati sono stati 19.366 e 504 persone sono morte.

20:30 - Il numero di casi e il tasso di incidenza legati alla pandemia di coronavirus continuano ad aumentare in Francia. Nelle ultime 24 ore, riferisce la Sanità pubblica francese, sono stati registrati 59.019 contagi, una cifra che non si raggiungeva dal 3 novembre 2020. Anche il tasso di incidenza è in costante aumento, con 979 casi ogni 100mila persone nella fascia 6-10 anni. Nel tentativo di contenere l'epidemia, il governo sta puntando sulla vaccinazione. Oggi sono state iniettate 687mila dosi di richiamo, un record.

19:58 - Nel Lazio, i dati dal 6 dicembre al 7 dicembre registravano 43,35 casi ogni 100.000 abitanti mentre le terapie intensive hanno toccato quota 11% e quelle ordinarie il 12%. Ricordiamo che sono 3 i parametri per definire le Regioni che passeranno in zona gialla: i contagi devono essere superiori ai 50 ogni 100.000 abitanti, la terapie intensive devono superare il 10% mentre i ricoveri ordinari devono superare la barriera del 15%.

19:50 - Dopo l’entrata in vigore delle nuove regole, rimangono ancora dubbi e perplessità su ragazzi e ragazze, che non devono esibire il certificato verde per entrare a scuola ma devono farlo per salire sui mezzi. I governatori auspicano una deroga alla normativa almeno per gli under 18, la ministra Gelmini si è detta disponibile a "valutare la richiesta".

19:27 - Il centrocampista del Chelsea Mateo Kovacic è risultato positivo al coronavirus. Lo ha annunciato l'allenatore dei Blues Thomas Tuchel in conferenza alla vigilia alla sfida di Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo. Il 27enne croato è in isolamento.

18:58Una versione della variante Omicron risulta invisibile al test molecolare. Lo ha riportato il Guardian, spiegando che un gruppo di scienziati è riuscito ad individuare questa nuova versione “stealth” della variante che ha molte mutazioni in comune con la versione originale. La stessa, però, risulta priva di un particolare e specifico cambiamento genetico che consente ai laboratori di scovarla attraverso i test PCR.

18:36 - Sono 45.691 i nuovi casi di COVID-19 accertati nel Regno Unito nelle ultime 24 ore, in crescita rispetto ai 39.716 di martedì scorso. Lo riferisce la Bbc, citando i dati diffusi dalle autorità britanniche, secondo le quali oggi si contano 180 morti. Nel Regno Unito sono registrate come decedute per COVID-19 le persone che hanno contratto il virus nei 28 giorni precedenti. Per quanto riguarda i vaccini, 329.165 "terze dosi" sono state somministrate da ieri, per un totale di oltre 20,9 milioni.

18:12 - Il Regno Unito ha registrato altri 101 casi della variante Omicron del coronavirus: lo hanno reso noto le autorità sanitarie. Il numero totale di contagiati con Omicron nel Paese è pari a 437. Il premier Boris Johnson ha affermato che Omicron è più contagiosa della variante Delta.

17:44 - Al via in Svezia da domani l'obbligo del certificato vaccinale per accedere a ristoranti e palestre, che era limitato finora ai grandi eventi. Il green pass è rilasciato ai vaccinati, ai guariti e a chi è risultato negativo al tampone. Le autorità raccomandano inoltre che a partire da domani la popolazione eviti gli assembramenti e indossi la mascherina sui mezzi di trasporto pubblici nelle ore di punta, mentre si invita a ricorrere al telelavoro qualora possibile.

17:20 - Disagi a Vibo Valentia dopo che il maltempo ha divelto nella tarda mattinata odierna la tensostruttura allestita nei pressi del Palamaiata dove è in corso il drive per effettuare i tamponi molecolari al fine dell'accertamento dei casi COVID-19. I medici e gli infermieri presenti sono stati costretti a interrompere le attività in attesa di una soluzione alternativa. Notevoli i disagi e i malumori fra gli utenti. Sul posto si è formata una lunga fila di auto, tutti in attesa che la situazione venga ripristinata dall'Asp di Vibo Valentia. 

17:01 - La Protezione Civile ha diramato il consueto bollettino inerente alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 15.756, che portano il totale a 5.134.318. Nello specifico, rispetto a ieri, +5.059 attualmente positivi (240.894), +10.584 guariti (4.759.038), +99 decessi (134.386). I tamponi effettuati sono stati 695.136, per un’incidenza del 2,3%. I ricoverati in Terapia Intensiva sono 776  (+33), mentre i ricoverati ordinari 6.078 (+199).

16:41 - "La vaccinazione per i bambini in Italia comincerà il 16 dicembre, com'è già stato annunciato dal commissario Figliuolo, e la mia opinione è che le persone devono fidarsi dei nostri pediatri di libera scelta". Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine del Consiglio Salute in corso a Bruxelles.

16:20 - Sono 24.779 le persone attualmente positive a COVID-19 nel Lazio, di cui 769 ricoverati, 106 in terapia intensiva e 23.904 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 400.310 e i morti 9.034 su un totale di 434.373 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

15:53 - "I controlli  che stiamo facendo sul green pass sono rigorosi. Ho letto su alcuni media di una linea soft del Viminale. Non è vero. La nostra linea è del rigore: va garantita la  salute pubblica, il diritto di vivere con serenità quando si esce. Umanità sì, ma nessuna linea soft". Così il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese alla presentazione del calendario dell'Associazione nazionale funzionari di polizia

15:29 - Ospite a Tagadà, l'infettivologo Matteo Bassetti si è così espresso sui no vax: "Ci vorrebbe l'obbligo, con i carabinieri che vengono a prenderli a casa".

15:13 - L'Ungheria ha registrato nelle ultime 24 ore 224 decessi legati al COVID-19, il dato più alto da aprile. Il 63% degli ungheresi è stato vaccinato con due dosi.

14:46 - Le autorità sanitarie norvegesi reputano "grave" la situazione della pandemia e ritengono che la variante Omicron sarà prevalente nel Paese per fine gennaio, benché dubitino che sia più dannosa. "Ci aspettiamo che il numero dei contagiati con questa mutazione aumenti in modo rapido nelle prossime settimane. Ciò, aggiunto al carico che grava sul settore sanitario, fa sì che qualifichiamo grave la situazione" ha spiegato in una nota Line Wold, il capo del dipartimento dell'Istituto di Sanità norvegese Fhi. L'Istituto ritiene "probabile" che la Omicron sia più contagiosa della variante Delta ma giudica "poco probabile" che sia più pericolosa per i vaccinati contro il COVID-19. In Norvegia sono 29 i casi finora confermati di Omicron.

14:22 - Ci sarebbe un falso certificato di vaccino contro il COVID-19 all'origine della strage famigliare avvenuta nel weekend vicino Berlino. Secondo un biglietto lasciato dal padre, che si sarebbe suicidato dopo aver ucciso moglie e tre figlie, l'uomo temeva di venir arrestato e perdere la custodia delle bambine. Il 40enne aveva infatti realizzato un falso certificato vaccinale per la moglie, ma il datore di lavoro della donna se ne era accorto. Lo ha riferito all'agenzia stampa Dpa il procuratore Gernot Bantleon. Il biglietto dell'omicida-suicida è stata trovata dagli inquirenti dopo il rinvenimento dei corpi sabato, nella villetta dove abitava la famiglia, a Koenigs Wusterhausen, in una zona residenziale fra i boschi a sud est di Berlino. Nella casa sono stati trovati i corpi senza vita dei due genitori, entrambi quarantenni, e delle figlie di 4, 8 e 10 anni, tutti uccisi da colpi d'arma da fuoco. Nuovi elementi arriveranno dalle autopsie e dall'esame di un'arma da fuoco trovata in casa. Nessuno dei due adulti aveva il porto d'armi. 

14:02 - Sono 13.027 le attività e gli esercizi commerciali controllate dalle forze dell'ordine ieri, primo giorno di verifiche a seguito dell'entrata in vigore delle nuove misure sulla certificazione verde. I titolari di esercizi sanzionati sono 175. Disposta la chiusura provvisoria di 11 attività con sanzione amministrativa e 1 chiusura provvisoria come misura cautelare. Questi i dati diffusi dal Viminale.

13:08 - Come riporta Skytg24, le autorità sanitarie spagnole hanno dato il via libera alle vaccinazione anti-Covid dei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni.

12:25 - il capo della Polizia, Lamberto Giannini, ha presenziato alla presentazione del calendario dall'Associazione nazionale funzionari di polizia. Queste le sue parole sui controlli che la polizia dovrà attuare: "È un momento delicato che va affrontato con senso di responsabilità. Il nostro dovere è gravoso, qualcosa può andare storto. L'impegno sui controlli è fortissimo, ma è evidente che ci saranno autobus dove non ci siamo ma ci saremo magari dopo 10 minuti".

11:55 - L'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, è intervenuto alla trasmissione Coffee Break di Skytg24: "Nella giornata di ieri, primo giorno dell'entrata in vigore del super green pass, abbiamo fatto un deciso balzo in avanti nella campagna vaccinale. Nuovo record con oltre 56 mila somministrazioni in 24h con un incremento di oltre il 74% rispetto alla settimana precedente. È come se avessimo vaccinato in un solo giorno l'intera città di Cuneo per avere una dimensione del lavoro che si sta svolgendo. Buono anche il numero delle prime dosi che nella sola giornata di ieri sono state oltre 4 mila". 

11:15 - Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), Silvio Brusaferro ha parlato alla Commissione Affari Costituzionali del Senato in merito all'andamento dell'epidemia COVID-19. Queste le sue parole, riportate da Skytg24:  "Per quanto riguarda l'occupazione posti letto, abbiamo una crescita che aumenta di circa un punto percentuale a settimana a livello nazionale e continua a crescere anche in terapia intensiva". E non solo, Brusaferro aggiunge: "Il dato Rt si attesta intorno a 1.2 - stasera o domani avremo dati più aggiornati ma quelli preliminari mostrano che ci manteniamo su questa tendenza - e indica che siamo ancora in una situazione di crescita della circolazione".

10:30 - "In questo momento ci sono circa 10.000 classi in Dad in tutta Italia. Il totale delle classi nel nostro Paese è 400.000, quindi 10.000 è sicuramente un numero consistente, ma rispetto al totale non c'è paragone e comunque non c'è paragone rispetto ad un anno fa. Certamente la pandemia è in risalita, devono essere le misure approvate dal governo a porre un freno a questa risalita perché nessuno si vuole ritrovare in una situazione comparabile a quella dell'anno scorso". Queste le parole di Antonello Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi, a Res Publica su Cusano Italia Tv. 

10:00 - Come riporta il sito di SkyTg24, il numero di decessi ogni 100.000 abitanti è di 50 per i non vaccinati. Il numero di decessi scende, invece, a 8 ogni 100.000 abitanti per le persone vaccinate.

9:45 - "Dobbiamo sottolineare che 46 milioni di concittadini si sono vaccinati e grazie a questo risultato il nostro Paese sta attraversando una fase migliore. Stanno riaumentando le prime dose, molti che avevano paura si stanno rassicurando". Queste le parole del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ai microfoni di Radio Anch'io su Rai Radio 1. Sulla possibilità di rendere obbligatorio il vaccino: "In questo momento non c'è sul tavolo questo argomento".

9:30 -  Nel Lazio, i dati dal 29 novembre al 5 dicembre registravano 186,97 casi ogni 100.000 abitanti mentre le terapie intensive hanno toccato quota 10% e quelle ordinarie il 12%. Ricordiamo che sono 3 i parametri per definire le Regioni che passeranno in zona gialla: i contagi devono essere superiori ai 50 ogni 100.000 abitanti, la terapie intensive devono superare il 10% mentre i ricoveri ordinari devono superare la barriera del 15%.