COVID-19 - Galli: "Difficile dire che le riaperture siano un rischio calcolato". Stato d'emergenza prorogato al 31 luglio. La bozza del nuovo decreto. Lazio, al via le vaccinazioni per gli Under 60

20.04.2021 22:43 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, Il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi alla diffusione del COVID-19 in Italia. Sono 12.074 i nuovi contagi su 294.045 tamponi processati che portano i casi totali da inizio epidemia a 3.891.063. Le vittime nelle ultime 24 ore sono 390, in totale 117.633. Il rapporto positivi-tamponi odierno è del 4,1%. Vocegiallorossa.it vi aggiornerà LIVE con tutte le principali notizie.

22:42 - La Spagna inizierà a usare il vaccino contro il COVID-19 di Johnson & Johnson per immunizzare persone tra i 70 e  i 79 anni, come già stabilito prima che le autorità sanitarie degli Stati Uniti sospendessero le somministrazioni con questo preparato. È questa la decisione presa dopo il parere positivo rispetto all'uso del prodotto espresso oggi dall'Agenzia europea dei medicinali. Lo si apprende da una nota del Ministero della Sanità, pubblicata al termine di una riunione con le regioni. Le prime 146.000 dosi di questo vaccino sono già arrivate in Spagna e saranno distribuite domani alle regioni. 

22:02 - "Qui non è questione di fiducia ma di numeri. Perdonate, ma continuo a trovare pericolosa l'affermazione come quella di chi dice che aprire è un rischio calcolato". Il direttore delle Malattie infettive del 'Sacco' di Milano, Massimo Galli, rilancia le sue perplessità e, durante CartaBianca su Rai3, fa notare che allo stato attuale "l'Italia è battuta 3-1 dalla Gran Bretagna" e che "è difficile fare calcoli che non siano politici e sociali, ma dal punto di vista epidemiologico non credo che ci facciano pensare ad aperture senza problemi". Insomma, incalza l'infettivologo, "si tratta di un rischio calcolato o di un rischio tout court?". "Nel caso si torna in rosso? E sai che soddisfazione...", sbotta Galli che parla di "un segnale interpretato come un liberi tutti il che è pericoloso. La gente è arcistufa legittimamente e si infila in qualsiasi spiraglio per tornare a una vita più normale.

21:38 - "Come ci aspettavamo, su Johnson &Johnson l'EMA e l'FDA hanno avuto approfonditi scambi di informazioni e hanno concluso che i rari casi di trombosi sono al limite della valutabilità se non della trascurabilità. Quindi il vaccino è per tutti e l'Italia lo colloca in fascia anziana dove sicuramente i benefici sono maggiori dei rischi" così il direttore dell'AIFA Nicola Magrini, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "Le somministrazioni dei vaccini sono in crescita, la nostra capacità vaccinale permette di arrivare a 500mila dosi al giorno, è una capacita' che già abbiamo ma dipende dalle consegne dei vaccini. 

21:19 - L'allungamento almeno di un'ora il coprifuoco "credo che si possa portare nel contesto in cui si lavora delle riaperture, soprattutto in zona gialla. Sicuramente nel mese di maggio questo è un obiettivo che possiamo portare a casa". Lo ha detto il sottosegretario all'Economia, Claudio Durigon, nel corso della puntata di Porta a Porta in onda Rai Uno.

20:44 - Verso un utilizzo preferenziale del vaccino anti COVID-19 Johnson & Johnson per i soggetti sopra i 60 anni di età Sarebbe questo l'orientamento del ministero della salute e Aifa dopo il pronunciamento di oggi dell'Ema, che ha riconosciuto il possibile legame tra il vaccino e alcuni rari eventi trombotici segnalati in Usa, come già successo per il vaccino di AstraZeneca. Anche per quest'ultimo, in Italia è stata data l'indicazione all'utilizzo preferenziale per gli over-60, essendo i casi rari di trombosi segnalati anche per AstraZeneca tra soggetti di età inferiore.

20:10 - "Considerati gli scenari epidemiologici e il sovraccarico dei servizi territoriali e ospedalieri, il Comitato tecnico scientifico ha dato parere favorevole alla proroga dello stato di emergenza fino al 31 luglio. Proroga necessaria", afferma il portavoce del Cts Silvio Brusaferro "per affrontare al meglio le misure di contenimento e supportare la campagna vaccinale che vede attualmente come target prioritario le fasce fragili della popolazione". 

19:01 - Arriva la certificazione verde per gli spostamenti tra Regioni di colore diverso: sarà cartaceo o digitale, valido per 6 mesi per i vaccinati e i guariti da covid-19, 48 ore per coloro che effettuano un tampone.

18:50 - Alcune delle disposizioni che emergono dalla bozza del nuovo decreto, secondo quanto riferito da Sky TG 24: spostamenti liberi tra regioni gialle e bianche, superiori in classe almeno al 60% in giallo e arancione, dal primo giugno ok ai ristoranti al chiuso fino alle 18:00.

17:45 - Ecco l'odierno bollettino riguardante l'emergenza Coronavirus.

• Attualmente positivi: 482.715
• Deceduti: 117.633 (+390)
• Dimessi/Guariti: 3.290.715 (+22.453)
• Ricoverati: 26.406 (-580) di cui in Terapia Intensiva: 3.151 (-93)
• Tamponi: 55.535.217 (+294.045)

Totale casi: 3.891.063 (+12.074, +0,31%)

16:55 - Martedì 27 aprile nel Lazio (ovvero il 26 aprile a mezzanotte) si apriranno le prenotazioni per gli under 60: si partirà per chi è nato nel 1962-1963 ovvero per chi ha 59 e 58 anni. La Regione ha atteso la decisione dell'Ema per aprire le prenotazioni agli under 60 ai quali saranno destinati tutti i vaccini, compreso Astrazeneca ma su base volontaria. Con la decisione dell'Ema si sbloccherà anche la situazione dei due maxi hub di Valmontone e Tor Vergata la cui inaugurazione era prevista il 19 aprile.

16:24 - L'Agenzia europea del farmaco (Ema) riconosce "possibili" legami di causa-effetto tra il vaccino di Johnson & Johnson e gli eventi "molto rari" di trombosi cerebrale che si sono verificati negli Usa. Si legge in una nota dell'Agenzia Ue nella quale si precisa però che i benefici superano i rischi.

14:32 - "Quest'estate, potremo tornare in spiaggia esattamente con le regole adottate nel 2020". Lo ha detto il coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio e assessore ligure Marco Scajola al termine di una riunione con le regioni sulle linee guida per l'avvio della stagione balneare 2021. 

13:30 - Sono 930 i nuovi casi di positività al COVID-19 nella Regione Veneto nelle ultime 24 ore mentre sono 8 i decessi.

13:00 - Luciana Lamorgese, ministra dell'Interno, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sull'emergenza epidemiologica legata al COVID.19: "Le prossime riaperture non sono un libera tutti. Ci vuole un grande senso di responsabilità da parte di tutti per non sprecare quanto fatto in un lungo anno di sacrifici".

12:30 - Nelle ultime 24 ore sono 119 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Alto Adige a fronte dei 961 tamponi pcr (256 dei quali nuovi test) e 66 sulla base di 10.541 test antigenici rapidi.

12:00 - Dott.sa Antonella Viola, immunologa dell'Università di Padova, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito all'emergenza epidemiologica legata al COVID-19: "Spostare il coprifuoco di un’ora, alle 23, permetterebbe ai ristoratori che stanno investendo nelle strutture all’aperto di affrontare con maggiore fiducia la ripartenza. Così come aiuterebbe il mondo dello spettacolo, duramente colpito dalle restrizioni. E non cambierebbe invece nulla dal punto di vista dei contagi, a patto che continuino i controlli. Sono piccoli passi che vanno incontro alle esigenze di tante persone e che farebbero la differenza".

11:30 - Nella Regione Marche sono 211 i nuovi casi di positività al COVID-19 registrati nelle ultime 24 ore su 3.398 tamponi analizzati.

11:00 - Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito all'emergenza epidemiologica legata al COVID-19: "I nuovi casi registrati in Toscana sono 644 su 23.031 test di cui 11.269 tamponi molecolari e 11.762 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,80% (9,3% sulle prime diagnosi)".

10:15 -  "Se siamo in grado di garantire il 25%" di pubblico allo stadio Olimpico di Roma per la partita Italia-Turchia degli Europei l'11 giugno, bisognerebbe fare una riflessione sulla finale di Coppa Italia e magari sulle ultime due giornate di campionato, con un'affluenza del 15%". Queste le ulteriori dichiarazioni di Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ai microfoni del programma "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia Tv. 

9:50 - "Le aperture siano molto graduali. Se apriamo tutto insieme ritorniamo inevitabilmente nella situazione di prima. Serve molta prudenza". Lo ha detto Silvio Garattini, farmacologo e presidente dell'Istituto Mario Negri, intervenendo ad Agorà su Rai 3. 

9:45 - "Nel momento in cui decidiamo di riaprire ristoranti all'aperto, cinema e teatri, credo sia ragionevole pensare a posticipare l'orario del coprifuoco, c'è un dibattito in corso, mi auguro che prevalga il buonsenso. Non credo che spostare il coprifuoco di un paio d'ore possa incidere sul contagio in maniera così devastante". Queste le parole di Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ai microfoni del programma "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia Tv. 

9:30 - "Mi sarebbe spiaciuto se Roma non avesse potuto ospitare l’inaugurazione dell’Europeo. Mi auguro che un evento così importante e seguito possa rappresentare una rinascita, non solo per il calcio, ma per tutta l’Italia. E spero che gli altri sport e tutte le persone possano tornare a una vita normale anche prima dell’Europeo". Così Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale italiana, in vista dell'Europeo che inizierà il prossimo 11 giugno a Roma, con il pubblico allo stadio.