COVID-19 - Francia, lockdown prolungato fino all'11 maggio. Ligue 1, possibile ripartenza il 3 giugno. Il bollettino della Protezione Civile: +3.153 nuovi contagi. Viminale, fermati 19 positivi in giro a Pasqua

13.04.2020 22:55 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Francia, lockdown prolungato fino all'11 maggio. Ligue 1, possibile ripartenza il 3 giugno. Il bollettino della Protezione Civile: +3.153 nuovi contagi. Viminale, fermati 19 positivi in giro a Pasqua
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L'allarme Coronavirus continua a tenere banco in Italia, tanto da costringere il Governo ad attuare la chiusura di tutta l'Italia. Stando agli ultimi dati, sul territorio nazionale i positivi a oggi sono 103.616, 72.333 persone sono in isolamento domiciliare con lievi sintomi o senza, 3.260 invece sono in terapia intensiva. Si sono registrati 566 decessi, che portano il numero totale a 20.465. Sono 35.435 invece i guariti. Vocegiallorossa.it vi ha aggiornato su tutte le maggiori notizie al riguardo.

22:34 - Come scrive TMW, Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, ha rilasciato questa sera alcune dichiarazioni in merito alla possibile riapertura delle attività produttive prima del termine del 3 maggio prossimo fissato dal Governo: “Al momento qualsiasi ipotesi sulla possibile riapertura di alcune filiere produttive nelle prossime settimane è prematura. Al momento la task force è al lavoro su un report, poi una valutazione sarà fatta dal decisore politico”

21:58 - Ospite di Rai2 all’interno della trasmissione Che tempo che fa Roberto Burioni, medico e ricercatore italiano specializzato in virologia, ha commentato l’attualità italiana alle prese con un calo dei casi di Coronavirus dopo settimane di emergenza totale: “C’è la speranza che il virus si trasmetta meno con un clima più mite. Non sappiamo ancora se sia così, se fosse davvero così il contagio si attenuerebbe nelle prossime settimane”.

21:13 - Hanno superato quota 10.000 i decessi nello stato di New York. Ad annunciarlo è il governatore dello stato Andrew Cuomo che ha comunicato il calo delle vittime nelle ultime 24 ore (671) rispetto al risultato della giornata precedente. Calano anche i ricoveri: passando da 2.500 a 2.000.

20:45 - Il Presidente francese Emmanuel Macron ha comunicato il prolungamento del lockdown in Francia fino all'11 maggio.

20:24 - Il Portogallo, come riportato dal quotidiano lusitano A Bola, ha effettuato una donazione di un milione di euro al calcio non professionistico. Tutti i 36 giocatori che hanno partecipato alla fase di qualificazione ad Euro 2020, lo staff e l'allenatore, hanno deciso di devolvere il premio qualificazione alla Federazione che lo utilizzerà per aiutare le società portoghesi in difficoltà.

19:53 - Ospite delle frequenze di Rai Radio Uno Roberto Fico, presidente della Camera, è intervenuto per fare il punto della situazione in questo weekend di Pasqua nella lotta al Coronavirus: “Al di là delle polemiche politiche che nascono, c’è unità nazionale, tra i cittadini c’è voglia di uscire dall’emergenza. Credo che i dibattiti vadano rinviati a dopo. L’Europa deve riuscire in tutti i modi a mettere al centro la solidarietà, deve fare meno calcoli e meno conti e deve capire che da questa lotta contro questo virus deve uscire una nuova Europa, molto più vicina ai cittadini, attenta ai bisogni dei suoi cittadini. È importante avere le regole ferree poi deve essere possibile scavalcarle quando vi sono delle situazioni di questo tipo e non solo”.

19:35Giulio Gallera, l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, non è soddisfatto dei dati delle ultime 24 ore (+1.262 per un totale di 60.314 positivi) in merito ai contagi da Coronavirus e lo ha palesato in conferenza stampa: "I dati sono, ahimé, non così soddisfacenti. Molti ci dicono che c'è ancora troppa gente in giro. Avete perfettamente ragione. I controlli li fanno le forze dell'ordine e la polizia locale. Sono loro che devono garantire il fatto che le quarantene vengano rispettate e la gente non esca di casa. Noi interloquiamo costantemente sia con gli amministratori locali sia con le prefetture affinché siano molto capillari e rigidi nel fare tutto questo".

19:18 - La lotta al Coronavirus negli USA punta tutto sul lavoro portato avanti in Italia. Stando a quanto riportato da Repubblica.it, infatti, nelle ultime ore è stato depositato a Washington è stato depositato il brevetto di una terapia progettata in Italia nei laboratori dell’Università di Camerino dal gruppo di ricerca coordinato dal professor Giacomo Rossi. Attesi entro un mese i primi risultati con alcuni ospedali nordamericani e canadesi che si sono già messi in lista per accedervi.

18:58 - La Ligue 1 vuole ripartire e, stando alle indiscrezioni che arrivano dalla Francia, il campionato francese potrebbe ritornare nella prima settimana di giugno. Ad ipotizzarlo è L'Equipe, il quotidiano francese ha confermato la possibile ripartenza il 3 giugno. L'alternativa, invece, è fissata per il 17. Il tutto dipenderà però dalla situazione sanitaria e da ciò che deciderà il governo transalpino.

18:33 - Giovanni Rezza, dirigente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha commentato la possibilità di una ripresa dei campionati di calcio:

“Io da romanista manderei tutto a monte (ride, ndr). È uno sport che prevede contatti e il rischio di trasmissione c’è. Ho letto di protocolli sanitari particolari e mi sembra un’ipotesi un po’ tirata. Se dovessi dare un parere adesso non sarebbe positivo. Poi è la politica a decidere. Questo è un mio parere personale”, le sue parole durante la consueta conferenza stampa delle 18 della Protezione Civile. 

18:10 - Ecco il consueto bollettino della Protezione Civile: i nuovi contagi sono +3.153. Rispetto alla giornata di ieri, si registrano +1.363 positivi, +1.224 guariti e +566 deceduti. In terapia intensiva ci sono 3.260 persone, 72.333 sono in isolamento domiciliare mentre 28.023 sono ricoverati con sintomi.

17:49 - “Grazie a tutti per gli auguri di buona salute di questi ultimi giorni. Sono contento di essere tornato a casa con la mia famiglia. Ho ricevuto ottime cure da parte del sistema sanitario nazionale, che oggi apprezzo più che mai. Voglio esprimere immensa gratitudine allo staff medico, che si è preoccupato di me e che continua a trattare un’infinità di altri pazienti in tutta la nazione, durante questo incredibile periodo di sfide”. Così, attraverso il sito ufficiale del Liverpool ha parlato Kenny Dalglish, bandiera dei Reds che nei gironi scorsi era stato colpito dal Coronavirus.

17:25 - Il Viminale ha diramato i dati dei controlli effettuati dalle forze dell’ordine nella giornata di ieri, Pasqua. Le autorità, riferisce il Ministero dell’Interno, nelle scorse 24 ore hanno controllato 213.565 persone e 60.435 attività. Fra queste sono state sanzionate 13.756 persone e 121 attività commerciali. Cento le denunce per false dichiarazioni ad altrettanti cittadini, mentre sono 19 i positivi che hanno violato la quarantena.

17:07 - Cosa prevede il così detto “soft lockdown” lanciato dal Governatore del Veneto Luca Zaia nella conferenza stampa di oggi? Oltre all’abolizione del limite dei 200 metri per l'attività sportiva, scrive Corriere.it, la nuova ordinanza da il via libera ai mercati a cielo aperto, ma chiude i supermercati la domenica e i festivi; ok i picnic il 25 aprile e 1° maggio, ma solo in proprietà private e con i familiari. Allo stesso tempo viene però ribadito l’obbligo di mascherine e guanti per chi esce di casa oltre al no assoluto alle uscite a chi ha una temperatura superiore a 37,5°.

16:45 - Il portavoce dell’OMSDavid Nabarro, ha parlato alla Bbc: “Il coronavirus non andrà via. Non sappiamo se le persone che lo hanno avuto siano immuni né quando avremo un vaccino. Quindi qualche tipo di protezione facciale diventerà la norma, anche se solo per rassicurare le persone”.

16:30 - Arriva il bollettino odierno della Regione Lazio. Alessio D’Amato, assessore regionale del Lazio, ha diffuso i dati della giornata di oggi evidenziando, come riporta Il Messaggero nella sua edizione digitale, l’emersione di 47 nuove positività a Roma e 123 complessivi in regione. Dati questi che evidenziano una frenata al 2,5% di nuovi positivi. Venticinque i pazienti guariti nelle ultime 24 ore, mentre i decessi sono 5.

16:10 - Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha lanciato un messaggio sul proprio profilo Facebook: "È un giorno di Pasquetta che ricorderemo a lungo e che ci farà apprezzare di più tutti quelli che verranno in futuro. Dobbiamo essere consapevoli che i sacrifici che stiamo facendo hanno salvato la vita a tantissime persone e permesso al nostro Servizio Sanitario Nazionale di prendersi cura di chi è malato. Forza!".

15:35 - (ANSA) - ROMA, 13 APR - Cristiano Ronaldo e gli altri componenti della nazionale portoghese, compreso il ct Fernando Santos, hanno donato un milione di euro al calcio dilettantistico del loro paese, messo alle corde dall'emergenza economica e sanitaria provocata del coronavirus. Lo scrive il giornale 'A Bola', che ha avuto la notizia da fonti della federcalcio lusitana, che successivamente ha confermato la cosa. Per mettere insieme questi soldi, i nazionali del Portogallo hanno rinunciato alla metà del premio per la qualificazione a Euro 2020 e al 'gettone' di presenza per la partecipazione. In tutto la federcalcio portoghese riceverà dall'Uefa 13 milioni di euro, di cui 2 sarebbero andati a calciatori e staff tecnico. Ma costoro hanno deciso di donare la metà di questa cifra al settore dilettanti "per far mangiare migliaia di famiglie", è il tweet del'account della Seleçao rossoverde. Vengono anche postate le foto di vari giocatori, compreso CR7, che indossano una mascherina con i colori della bandiera del loro paese. (ANSA).

14:50 - Boris Johnson è risultato negativo al test sul COVID-19. A dare la notizia è stato il portavoce di Downing Street nel corso del punto stampa sulle condizioni del primo ministro inglese. Johnson era stato dimesso nella giornata di ieri dall'ospedale.

14:00 - Lettera di Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ai club di Serie C: "Ora siamo concentrati sul decreto perché potrebbe essere importante per i nostri club. Non vi preoccupate senza motivo, nessuno deciderà cosa fare senza il giudizio di noi tutti".

13:10 - Come riporta Il Messaggero, in occasione di Pasqua e Pasquetta ci sono stati controlli serrati sulle strade per impedire l'esodo verso le seconde case o verso le località di mare.  Il Viminale ha comunicato che nella giornata di ieri sono stati effettuati oltre 270.000 controlli con quasi 14.000 multe. Per 100 cittadini è scattata la denuncia per false dichiarazioni e per 19 positivi al virus quella per violazione della quarantena.

12:30 - Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese Telegraph, l’organizzazione Coalition for Epidemic Preparedness Innovations(CEPI) sta facendo dei passi avanti per la ricerca di un vaccino per il COVID-19. Al momento starebbe sviluppando otto potenziali vaccini e uno sarebbe pronto per essere testato entro la fine di maggio.

12:00 - L'Ospedale Spallanzani ha diramato il bollettino medico di oggi 13 aprile 2020. I pazienti positivi al COVID-19 sono 165. Di questi, 24 necessitano supporto respiratorio. In giornata sono previste dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture sono 266. Inoltre, comunica che il poliziotto, appartenente al commissariato di Spinaceto, è clinicamente guarito.

11:30 - Nel corso del suo intervento su "Radio Anch'Io Lo Sport" in onda su Radio Uno, il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri lanciato un'idea su come gestire le partite all'eventuale ripresa dei campionati: "Non so se è possibile o se non è possibile. Io dico che i medici devono prendersi le loro responsabilità e capire se è il caso di far rinizare o meno. Dal momento che è una malattia che nessuno conosce e nessuno sa come va a finire, i giocatori sono macchine di F1, vanno spinti al massimo: si potranno spingere al massimo questi ragazzi? E basterà poi un mese di preparazione per andare a giocare tre partite a settimana? Io non posso rispondere sì o no perchè non sono un dottore. Io posso dire: ci fate ripartire, benissimo. Si prendono tutte le precauzioni del caso, benissimo. Giochiamo tre partite a settimana, benissimo. Allora, facciamo cinque cambi a partita così cerchiamo di aiutare i ragazzi a recuperare meglio. Perchè sennò li portiamo allo stress massimo e non mi sembra il caso di portare allo stress massimo quei giocatori, e non dico soltanto i miei, che sono stati colpiti dal coronavirus".

10:55 - Il presidente del CIO Thomas Bach si è espresso sull'eventualità che i Giochi Olimpici possano addirittura essere rinviati al 2022: "I nostri partner giapponesi e il Primo Ministro mi hanno chiarito che il Giappone non può gestire un rinvio oltre la prossima estate. Non puoi posticipare tutto ciò indefinitamente come potresti con un torneo di tennis o una partita di calcio. Non esiste un piano di rinvio, ma sono molto fiducioso. L'OMS sostiene che la nostra scelta di rinviare tutto all'estate 2021 sia stata la migliore", ha detto Bach al quotidiano tedesco Die Welt.

10:38 - Come riferito da alfredopedulla.com, in seno all'AIC (Associazione Italiana Calciatori) non è piaciuta la gestione che il presidente Damiano Tommasi ha avuto finora della questione taglio di stipendi. L'ex centrocampista della Roma viene considerato poco decisionista e il suo demerito sarebbe stato quello di aver lasciato l'incombenza del taglio stipendi agli accordi singoli tra società e giocatori. Alla scadenza del mandato, il prossimo presidente potrebbe essere Marco Tardelli.

10:25 - L’ex-attaccante Didier Drogba vuole aiutare il suo Paese, la Costa d'Avorio, a combattere il COVID-19. Come riferito da alfredopedulla.com, si è messo a disposizione con l’ospedale della sua fondazione, il Laurent Pokou, che è ancora in costruzione e che si trova a Attecoubé, quartiere popolare della città.

9:49 - Riapertura delle scuole a settembre. È l'opinione di Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità ieri sera ospite della trasmissione Che tempo che fa, in onda su Rai 2: "Personalmente - ha detto - credo che in questo momento si possa fare una riflessione per magari posporre la riapertura delle scuole all'inizio del prossimo anno scolastico".

9:40 - Superata quota 20 mila decessi. È il tragico dato degli Stati Uniti stando alla raccolta dati della John Hopkins University, che aggiorna in tempo reale i numeri relativi all'epidemia di COVID-19 nel mondo. Al momento, gli USA fanno registrare più di 520mila casi: lo Stato di New York è quello più colpito.

9:20 - Per Fabio Lopez, tecnico romano di 46 anni allenatore del Thanh Hoa (squadra vietnamita) ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb.com: "ll modo di affrontare l'emergenza è stato esemplare".

Con modelli simili a quello cinese.
"Si sono adottate subito misure drastiche. Dove c'era un positivo, chiudevano l'intero distretto e mandavano tutti gli inquilini del palazzo nei campi appositamente costruiti per affrontare la quarantena".

E la distribuzione dei beni di prima necessità?
"Tutto organizzato dal Governo e dai militari, sia nei distretti che nei campi in cui vanno anche i familiari dei positivi al COVID-19. La quarantena dura 16 giorni e con questi metodi hanno contenuto il virus in modo esemplare: meno di 300 casi dall'inizio dell'epidemia".

Osserva l'Italia dall'altra parte del mondo.
"E non capisco perché, alcune misure che qui stanno facendo la differenza, non vengano adottate anche lì. In Vietnam, ad esempio, tutti hanno un'APP e sanno esattamente dove si trovano i focolai".

È arrivato in Vietnam per la nuova stagione, sospesa dopo due partite.
"Due sconfitte immeritate in un campionato di discreto livello. Ci sono calciatori dotati di buone qualità tecniche, bisogna lavorare su tutto il resto..."

E ci sta lavorando anche adesso.
"Sì, perché gli allenamenti vanno avanti. I giocatori hanno gli alloggi nello stadio, vivono lì. Io e il mio assistente ci muoviamo con l'autista, andiamo allo stadio per gli allenamenti e poi torniamo a casa".