COVID-19 - Austria, no vax rischiano multa fino a 7.200 euro. 9 casi accertati di Omicon in Campania. Nel Lazio occupato il 10% dei posti letto di Terapia Intensiva

30.11.2021 22:47 di Emiliano Tomasini   vedi letture
COVID-19 - Austria, no vax rischiano multa fino a 7.200 euro. 9 casi accertati di Omicon in Campania. Nel Lazio occupato il 10% dei posti letto di Terapia Intensiva
Vocegiallorossa.it

Sono 12.764 i positivi del 30 novembre e si registrano 89 decessi. I tamponi effettuati sono 719.972, compresi i test rapidi. La percentuale dei positivi è all'1,8%. Le vittime sono 133.828 in totale, mentre le terapie intensive sono 683 (+14 rispetto a ieri), con 64 ingressi nelle ultime 24 ore. I casi totali, compresi morti e guariti, raggiungono quota 5.028.547.

22:47 - Alla luce della diffusione della nuova variante Covid Omicron, l'Oms consiglia agli over 60 e alle persone fragili di non viaggiare. "Le persone che non stanno bene o sono a rischio di sviluppare una grave malattia da COVID-19 e quindi di morire, comprese le persone di età pari o superiore a 60 anni o quelle con comorbilità (ad esempio malattie cardiache, cancro e diabete), dovrebbero essere avvisate di posticipare il viaggio", scrive l'Oms in un avviso sui viaggi.

22:14 "Non ci sarà alcun ritorno in Dad in caso di presenza di un solo alunno contagiato". Lo precisano fonti di governo spiegando che, alla luce della situazione epidemiologica attuale e dopo i necessari approfondimenti, continuano a valere le precedenti regole sulla quarantena in classe. A breve sarà pubblicata una circolare esplicativa da parte del Ministero della Salute.

21:39 - Il petrolio affonda a New York, dove le quotazioni perdono il 5,4% a 66,15 dollari al barile. A pesare sono i timori che la variante Omicron rallenti la domanda.

21:07 - Riunione della Commissione Ue sulle nuove misure - previste per domani - per il contrasto alla variante Omicron. La riunione, twitta la presidente dell'esecutivo europeo Ursula von der Leyen, si è focalizzata su alcune priorità, dall'aumento della capacità di sequenziamento e tracciamento all'accelerazione di vaccini e terze dose fino ai rimpatri dei cittadini Ue in Africa Australe. "Oggi incontro su Omicron. Cautela, limiti temporanei agli arrivi dall'Africa meridionale, misure di precauzione, coordinamento sui green pass. E soprattutto più vaccini e niente panico", gli fa eco in un altro un tweet il commissario Ue Paolo Gentiloni.

20:44 - Da domani il Palarescifina di Messina chiuderà come hub vaccinale e rimarrà aperto solo per svolgere attività di "drive in" per le scuole, prevista nell'area esterna, ed effettuare i tamponi di controllo per chi è stato contagiato dal COVID-19 e deve verificare se è ancora positivo, ma solo su convocazione da parte delle Usca. Le vaccinazioni nella città di Messina proseguiranno regolarmente negli hub Fiera e ospedale militare. Gli utenti che avevano già prenotato il vaccino al Palarescifina potranno riceverlo in Fiera. Ne dà notizia l'Ufficio per l'emergenza Covid di Messina.

20:19 - Riguardo alla variante Omicron di Sars-CoV-2, "vi sono segnali di un possibile rischio di nuova infezione sostenuta da questa nuova variante in persone guarite da COVID-19". È quanto riferito dagli esperti del Nicd, l'Istituto nazionale delle malattie infettive del Sudafrica, durante una teleconferenza avuta oggi con i colleghi della Task Force per lo studio delle varianti dell'Istituto Spallanzani di Roma. Allo stesso modo, "i dati epidemiologici mostrati - si legge in una nota dell'Istituto per le malattie infettive capitolino - non sono al momento in grado di suggerire o confermare un possibile aumento di infezioni tra le persone vaccinate. È dunque possibile che i vaccini attualmente in uso mantengano la loro capacità di protezione contro la malattia grave anche in presenza della nuova variante". I sanitari hanno poi sottolineato che "al momento le misure di sanità pubblica adottate dal Governo sudafricano sono limitate all'uso delle mascherine, a distanziamento e vaccinazioni".-

19:55 - Il governo britannico punta a offrire a tutti gli adulti la terza dose del vaccino anti-Covid entro gennaio 2022. Lo ha annunciato il premier Boris Johnson, assicurando che ai vulnerabili e agli anziani viene data la precedenza. "Per favore non prenotate finché il servizio sanitario nazionale non dirà che è il vostro turno", ha aggiunto.

18:30 - IL BOLLETTINO

16:29 - L'obbligo di mascherine all'aperto è "un'ipotesi sulla quale stiamo facendo una riflessione, sottolineando però che già oggi la mascherina all'aperto è obbligatoria nei casi in cui si verificano assembramenti, ma mi rendo conto che ci può essere la necessità di rimarcare in modo più chiaro e più netto questa regola in un momento così delicato". Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a Un altro giorno su Rai1. "Stiamo affrontando un periodo per cui è ragionevole pensare che nelle nostre strade ci possa essere una forte concentrazione di persone. È ovvio che stiamo facendo una riflessione, valuteremo nei prossimi giorni".

15:58 - "Oggi nel lLzio su 17.628 tamponi molecolari e 35.398 tamponi antigenici per un totale di 53.026 tamponi, si registrano 1.253 nuovi casi positivi (+132), sono 10 i decessi (+5), 708 i ricoverati (-27), 97 le terapie intensive e +751 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e al 2,3%. i casi a rRma città sono a quota 611". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "Abbiamo ripreso il livello massimo dei sequenziamenti per andare a intercettare la presenza delle varianti - aggiunge -. Si stima valore Rt in riduzione poco sopra a 1". 

15:22 - Il cancelliere tedesco in pectore Olaf Scholz si e' espresso a favore dell'obbligo generale per il vaccino anticovid, nel corso della consultazione fra Stato e Regioni sul Covid, a cui partecipa insieme ad Angela Merkel. "È importante stabilire un obbligo generalizzato alla vaccinazione", ha affermato secondo quanto riportano alcuni media tedeschi, fra cui Spiegel.

14:50 - L’assessore Widmann: “Da lunedì Alto Adige in zona gialla” L'assessore alla Sanità ha ricordato che Bolzano nei giorni scorsi aveva già anticipato le misure da zona gialla, come l'obbligo di mascherina all'aperto e di Ffp2 sui mezzi pubblici, e che per questo motivo "per gli altoatesini cambierà poco"

14:23 - "Da oggi l'accesso per le prime dosi lo vogliamo fare diretto, senza prenotazione, ad accesso libero, abbiano la necessità di permettere a chi vuole vaccinarsi con la prima dose di mettersi in sicurezza subito". Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa. "Mentre tutti coloro che hanno ricevuto la prenotazione per la terza dose ma sono già scaduti i sei mesi saranno raggiunti da una mail in giornata e potranno modificare la loro prenotazione da un link in sicurezza, senza disdire la precedente prenotazione. Tutti gli altri che si prenotano da oggi avranno nella mail di prenotazione introdotto un elemento nuovo, ossia un link, per cambiare la prenotazione, senza perdere il posto", ha spiegato.

13:50 - Goldman Sachs prevede un impatto economico cumulativo dei nuovi casi di Covid con la variante Omicron nel quarto e nel primo trimestre di circa lo 0,4% del Pil nell'area euro e dello 0,2% del Pil nel Regno Unito. "I casi di Covid - osserva l'agenzia di rating - sono aumentati rapidamente in alcuni Paesi europei e i ricoveri sono aumentati rapidamente, in particolare in Germania, Austria e Paesi Bassi. La nuova variante di Omicron potrebbe esacerbare queste pressioni, ma data l'elevata incertezza sulle sue caratteristiche non abbiamo ancora un'opinione sul suo impatto nel nostro scenario di base. Pertanto continuiamo a guardare a ulteriori restrizioni mirate e regionali, piuttosto che blocchi generali, con un freno economico gestibile in arrivo dalla quarta ondata".

13:20 - In Austria dal 1 febbraio 2022 le persone che persisteranno a non farsi vaccinare rischiano di dover pagare una multa fino a 7.200 euro. È quando prevede la bozza preliminare del disegno di legge sull'obbligo vaccinale che sarà annunciato il 6 dicembre dal governo. La prima sanzione per i 'no vax' austriaco potrebbe essere pari a 3.600 euro, importo che verrà poi raddoppiato se proseguirà l'inottemperanza. Come ha precisato la ministra per gli Affari europei e costituzionali, Karoline Edtstad, gli importi potrebbero essere ancora ritoccati perché non è escluso possa essere introdotta la specifica sulla situazione finanziaria del singolo.

12:50 - In Russia nel corso dell'ultima giornata sono stati registrati 32.648 nuovi casi di Covid-19 e 1.229 decessi provocati dalla malattia: lo riferisce il centro operativo anti-coronavirus, ripreso dalle agenzie Interfax e Tass. Secondo Interfax, il numero di nuovi casi in un giorno è il più basso registrato nel Paese dallo scorso 15 ottobre. Il 19 e il 20 novembre scorsi il centro operativo anti-coronavirus ha registrato 1.254 decessi provocati dalla malattia nelle 24 ore precedenti, il numero più alto rilevato in un giorno nel Paese dall'inizio dell'epidemia.

12:20 - "L'impegno ora è sui richiami del vaccino, ieri ci sono state 50mila prenotazioni di persone sopra i 18 anni e domani traguardiamo le 700mila terze dosi". Lo ha detto l'assessore alla sanità della regione Lazio, Alessio D'Amato, parlando a margine della posa della prima pietra del nuovo edificio dell'ospedale Sant'Andrea a Roma.

12:00 - Altri 5 casi di contagio da variante Omicron del Covid-19 sono emersi dal tracciamento dei contatti del professionista casertano "paziente zero". Si tratta di tre alunni della scuola frequentata da uno dei figli dell'uomo, un membro del personale scolastico e una donna che lavora per la famiglia come badante. Questi 5 casi vanno ad aggiungersi alle 3 positività emerse ieri, la moglie e i due figli del professionista, e del professionista stesso, per un totale di 9 casi accertati di positività alla variante Omicron in Campania.

11:30 - "Le misure entrate in vigore oggi sono proporzionate e responsabili e ci faranno guadagnare tempo di fronte a questa nuova variante". Lo ha dichiarato il premier britannico Boris Johnson sul suo profilo Twitter, commentando l'introduzione delle nuove restrizioni, fra cui l'obbligo di indossare la mascherina in Inghilterra nei negozi e sui mezzi di trasporto pubblici per contenere la diffusione della variante di coronavirus detta Omicron.

10:55 - "In 12 mesi abbiamo avuto variante Alfa, Delta, Omicron, abituiamoci all'idea delle varianti. Le case farmaceutiche lavorano alle modifiche dei vaccini ma non sappiamo ancora se c'è perdita efficacia dei vaccini". Queste le parole dell'immunologo Sergio Abrignani, componente del Comitato tecnico scientifico: "Senza panico dobbiamo aspettare 2-3 settimane per i dati sulla variante Omicron. Stiamo vivendo qualcosa di epocale, qualcosa che leggeremo nei libri di storia, lo stiamo inseguendo, dobbiamo convivere a lungo con il virus senza preoccupazione, abbiamo armi formidabili come i vaccini"

10:00 - Come annunciato ieri dalla Regione Lazio, a partire dalla mezzanotte di oggi gli over 18 possono prenotarsi per la terza dose del vaccino, la cosiddetta dose "booster" del vaccino anti COVID-19. Il sistema comunica quando è possibile prenotarsi, calcolando automaticamente i 150 giorni trascorsi dalla seconda dose.

9:36 - Il Presidente della Reupubblica Sergio Mattarella invita a non abbassare guardia contro la recrudescenza dei contagi. Questo, il suo messaggio inviato al Presidente di Confartigianato, Marco Granelli, riportato da SkyTG24"La recrudescenza dei contagi ci ricorda di non abbassare la guardia e ci richiama alla massima responsabilità nei comportamenti individuali e collettivi, per contrastare la circolazione del virus e non compromettere la libertà che abbiamo faticosamente riconquistato nella vita economica e sociale"

9:14 - "Penso che ci sarà un calo materiale (di efficacia, ndr) dei vaccini. Non so quanto, perché dobbiamo aspettare i dati. Ma tutti gli scienziati con cui ho parlato dicono che questa cosa non va bene". Queste le parole di Stephane Bancek, AD di Moderna, intervistato dal Financial Times in merito all'efficacia dei vaccini contro la variante Omicron.

9:00 - Nel Lazio, i dati la scorsa settimana registravano 156,02 casi ogni 100.000 abitanti mentre le terapie intensive ieri hanno toccato quota 10% e quelle ordinarie l'11%. Ricordiamo che sono 3 i parametri per definire le Regioni che passeranno in zona gialla: i contagi devono essere superiori ai 50 ogni 100.000 abitanti, la terapie intensive devono superare il 10% mentre i ricoveri ordinari devono superare la barriera del 15%.