Parma-Roma 2-0 - Cosa dicono gli xG - Mai così male dietro contro una piccola. Stavolta i corner non rendono nulla

15.03.2021 23:02 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Parma-Roma 2-0 - Cosa dicono gli xG - Mai così male dietro contro una piccola. Stavolta i corner non rendono nulla

Negli ultimi anni è stato sviluppato un nuovo tipo di dato che può aiutare ad analizzare ciò che è successo nelle partite di calcio e il rendimento delle squadre. Si tratta del dato degli Expected Goals, vale a dire un numero che quantifica, in media, i gol che si segnano in una partita dai tiri che si prendono durante la gara. Un numero non indiscutibile, in quanto sono stati sviluppati diversi modelli che danno dei risultati diversi (anche se tendenzialmente simili), e al quale non si può ridurre l’intero andamento di un match, ma che può aiutare a dare contezza di determinate situazioni in modo più freddo. Ecco l’analisi di Parma-Roma, con i dati di understat.com.

MAI COSÌ MALE CONTRO UNA PICCOLA - Dopo una lunga serie di prestazioni difensive di ottimo livello, la Roma cede di schianto: i 2,10 xG concessi ai crociati sono il peggiore score della stagione ottenuto contro una squadra dall’ottavo posto in giù. Superano gli 1,67 di Udinese-Roma 0-1 e gli 1,56 di Roma-Benevento 5-2, gare di oltre un girone fa, con un sistema ancora da perfezionare. Il fatto curioso è che la miglior prestazione stagionale era capitata nella gara d’andata, quando il Parma, allora allenato da Fabio Liverani, creò appena 0,03 xG. Oltre ai due gol subiti, c’è stata anche una terza grande occasione sul piede di Dennis Man, la più grande in open play di tutta la gara: 0,68 neutralizzati da un prodigioso (ancora una volta) Pau Lopez.

LA DIFESA È IL MIGLIOR ATTACCO E VICEVERSA - Questo perché il Parma, prima di tutto, si è difeso bene e la Roma non ha trovato soluzione per attaccare bene. I primi 19 dei 21 tiri effettuati hanno generato complessivamente 0,92 xG e nessuno di questi ha superato la soglia degli 0,10 xG. Solo nel finale l’occasione sprecata da Džeko - ben 0,62 xG - e un tiro di Carles Perez - 0,14 - hanno portato il conto a 1,68, ma, escludendole, il punteggio di 2-0 rispecchia perfettamente quanto creato dalle due squadre. Tutto ciò grazie alla capacità del Parma - e al difetto della Roma - di aver concretizzato la prima occasione utile creata - il gol di Mihaila è un tiro da 0,31 xG e il primo della partita - un fatto che tante volte ha messo in discesa le partite della Roma contro le piccole squadre.

CORNER NEL DESERTO - Se contro il Genoa un calcio d’angolo aveva sbloccato la situazione, questa volta sono stati un’arma scarica: da 12 tiri dalla bandierina, sono arrivati appena 0,14 xG. Singolare per quella che resta la seconda squadra del campionato per creazione da questo tipo di situazioni di gioco.

Expected Goals di Parma-Roma
Expected Goals di Parma-Roma
Expected Goals Plot di Parma-Roma
Expected Goals Plot di Parma-Roma