Lecce-Roma 0-0 - Cosa dicono gli xG - Seconda trasferta consecutiva negativa a livello difensivo. GRAFICA!

02.04.2024 22:52 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Lecce-Roma 0-0 - Cosa dicono gli xG - Seconda trasferta consecutiva negativa a livello difensivo. GRAFICA!

Negli ultimi anni è stato sviluppato un nuovo tipo di dato che può aiutare ad analizzare ciò che è successo nelle partite di calcio e il rendimento delle squadre. Si tratta del dato degli Expected Goals, vale a dire un numero che quantifica, in media, i gol che si segnano in una partita dai tiri che si prendono durante la gara. Un numero non indiscutibile, in quanto sono stati sviluppati diversi modelli che danno dei risultati diversi (anche se tendenzialmente simili), e al quale non si può ridurre l’intero andamento di un match, ma che può aiutare a dare contezza di determinate situazioni in modo più freddo. Ecco l’analisi di Lecce-Roma, con i dati di understat.com.

DIETRO MALE, MA NON COSÌ MALE - Quella contro i salentini è stata la seconda peggior prestazione a livello difensivo sotto la guida di Daniele De Rossi, con 1,98 xG concessi e peggio era stato fatto solo contro la Fiorentina, con 2,48 xG concessi: due prove negative fuori casa connsecutive, che non possono non essere considerate un segnale. Va però comunque analizzato come sono arrivati questi 1,98 xG subiti: il Lecce ha tirato 27 volte, di cui 13 da fuori area. Dei 14 tentativi all’interno dei 16 metri, due sono state grandi occasioni: quella di Gendrey al 17, 0,34 xG e quella di Piccoli al 42’, 0,30 xG. Altri tre tiri hanno superato gli 0,10 xG, mentre tutti gli altri non hanno toccato neanche questa soglia: concedere tanti tiri può essere conseguenza di una mollezza generale, ma la qualità di questi è quella di una “normale” prestazione negativa a nella fase di non possesso.

SI POTEVA ANCHE VINCERE - Davanti la Roma ha fatto meglio delle ultime due partite (0,78 xG contro la Fiorentina, 0,86 xG contro il Sassuolo), generando 1,69 xG, frutto di 10 tiri. Tre di questi sono state grandi occasioni, con Zalewski che ha avuto una palla da 0,57 xG, Lukaku che ha sprecato un colpo di testa da 0,49 xG e Aouar, che a primo acchito avrebbe avuto l’occasione più semplice, che ha sprecato 0,36 xG davanti a Falcone. Insomma, specie dopo essersi rimessa a posto nella ripresa i giallorossi hanno avuto l’opportunità di vincere la partita. 

IL CALO DI LUKAKU - Nelle 10 partite con De Rossi alla guida, Romelu Lukaku ha generato 3,21 xG segnando 2 gol: numeri non buoni sia a livello di occasioni a disposizione che di finalizzazione delle stesse, che certificano sia il momento non eccezionale a livello generale del belga, sia una maggiore fatica con questa gestione tecnica.