Cambio Campo – Marchini: “Beltran avrà un grande futuro, non mi sorprende che la Roma abbia fatto di tutto per provare a prenderlo. Per la corsa alla Champions è tutto aperto”

10.12.2023 19:30 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Cambio Campo – Marchini: “Beltran avrà un grande futuro, non mi sorprende che la Roma abbia fatto di tutto per provare a prenderlo. Per la corsa alla Champions è tutto aperto”
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L’ospite di oggi è Giampaolo Marchini, giornalista de La Nazione, con il quale abbiamo parlato di Roma-Fiorentina.

La Fiorentina è a un solo punto dal quarto posto, la qualificazione in Champions è un obiettivo reale per questa stagione?
«Considerata la classifica molto corta, dove una vittoria ti può proiettare dove non pensavi di poter arrivare, la qualificazione Champions resta un obiettivo concreto. Ma non solo per la Fiorentina, ma per tutte quelle squadre che sono vicine tra loro. Il rovescio della medaglia è il livellamento verso il basso del campionato. Prima chi perdeva terreno difficilmente riusciva a tornare in corsa per traguardi ambiziosi. Invece ora è tutto aperto».

Nella lotta per un posto in Europa come vedi la Roma? Ti preoccupa più o meno di altre squadre?
«La Roma è una squadra con la quale devi sempre fare i conti. Anche quando sembra avere problemi e contraddizioni, sfodera sempre la prestazione al momento giusto. La presenza di Mourinho è una garanzia in questo senso. Mi preoccupa come le altre, anche se la Fiorentina deve essere più preoccupata di se stessa. Dipende sempre tutto da lei e non solo dalla forza delle avversarie».

Quest'estate Beltran è stato al centro di uno “scontro” tra Fiorentina e Roma, come valuti i suoi primi mesi a Firenze?
«Beltran è un giocatore molto interessante, di prospettiva e futuro. Non mi sorprende che la Roma abbia fatto di tutto per prenderlo e che la Fiorentina abbia risposto anche in modo deciso alle interferenze che sono arrivate in estate. È un attaccante tecnico, che deve fare ancora un po' di “praticantato” nel calcio italiano e di Italiano, che è comunque diverso da quello che era abituato a frequentare nel River Plate. Sono sicuro che si confermerà un ottimo innesto».

Che partita ti aspetti di vedere all'Olimpico? Come giocherà la Fiorentina?
«Mi aspetto la solita partita difficile, con la Fiorentina che risponderà colpo su colpo ai giallorossi, ma che alla fine sarà decisa dagli episodi o da una giocata dei singoli. E in questo caso Dybala è il pericolo pubblico numero uno. I viola giocheranno con il solito assetto e il solito atteggiamento, potendo anche recuperare Nico Gonzalez, un altro dalla giocata facile. Bisognerà capire se giocherà dall'inizio o entrerà a gara in corso. Certamente sarà un innesto di qualità».