Udinese, Gotti: "Nel primo tempo non abbiamo trovato le giuste distanze, potevamo rientrare in partita con l'occasione di Deulofeu"

14.02.2021 15:15 di Danilo Budite Twitter:    vedi letture
Udinese, Gotti: "Nel primo tempo non abbiamo trovato le giuste distanze, potevamo rientrare in partita con l'occasione di Deulofeu"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Al termine del match tra Roma e Udinese ha parlato il tecnico friulano Luca Gotti.

Gotti a DAZN

Cosa non ha funzionato nell’approccio alla partita?
“Diciamo intanto che l’avversario ha fatto un primo tempo di grande livello. La Roma è forte, poi ha segnato alla prima azione. Noi nel primo tempo non abbiamo mai preso le misure, non avevamo equilibrio e loro ribaltavano subito l’azione. Poi il rigore ha dato tranquillità alla Roma. Nel secondo tempo abbiamo cambiato qualcosa, abbiamo cercato l’occasione per rientrare in partita e ci siamo andati vicini con Deulofeu”.

Cosa ha cambiato a fine primo tempo?
"Noi solitamente gestiamo bene gli inserimenti, stavolta non l'abbiamo fatto. Abbiamo sbagliato diverse transizioni e a fine primo tempo abbiamo cercato di capire perché abbiamo concesso così tante occasioni e abbiamo cercato di concedere di meno".

Ha più soluzioni davanti?
"Ovviamente sì. Ora bisogna vedere la condizione fisica, quello fa la differenza".

Si è sentita l'assenza di Pereyra?
"Sicuramente Pereyra è un giocatore importante per noi, lui sa capire i momenti della partita e ha qualità in fase di palleggio. Però oggi avevamo comunque tanta qualità, sfruttata troppo poco nel primo tempo".

Il sorriso finale con Pedro?
"Prima della partita gli ho detto di segnare in Europa League giovedì, non oggi, e a fine partita mi ha preso in giro per questo".

Gotti in conferenza stampa

Che sensazioni ha dopo la partita?
"Intanto c'è da dire che di fronte c'era un'ottima Roma, è stata agevolata dal fatto che alla prima azione hanno trovato gol. Noi poi non eravamo in grado di legare le due fasi di gioco. Con due o tre passaggi loro si trovavano nella nostra area. Il rigore era un po' così, ma nel secondo tempo abbiamo provato a guadagnarci metro su metro e siamo andati vicini a segnare. Se Deulofeu avesse segnato gli ultimi minuti sarebbero stati diversi". 

L'assenza di Pereyra l'avete sentita?
"Può essere. Sicuramente è importante per noi e ci da gestione delle partite. Però non deve essere un alibi". 

Come ha trovato Llorente?
"Solo il campo ci potrà dire le cose come stanno. Il ragazzo si sta impegnando in settimana ma è lontano dalla condizione ottimale e viene sottolineato su un campo del genere"

Deulofeu come lo ha visto?
"Dopo mesi di lavoro difficoltoso, sta crescendo a vista d'occhio".