Sampdoria, Montella: "Siamo stati sfortunati, la Roma non ha fatto granché"

07.02.2016 23:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Sampdoria, Montella: "Siamo stati sfortunati, la Roma non ha fatto granché"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Montella a Premium Sport

"Il primo tempo è stato di contenimento, la Roma non ha fatto granché. La squadra ha fatto un primo tempo attento, peccato per le ingenuità. Dopo il 2-0 abbiamo fatto un grandissimo secondo tempo. C'è stata grande sfortuna, non andrà sempre così. Volevamo contenere nel primo tempo perché abbiamo visto la Roma calare verso la fine e così è stato. Meritavamo il pareggio ma siamo sulla strada giusta. C'è stata un po' di ingenuità ma anche fato, 3 minuti di recupero con 6 cambi... Anche mercoledì abbiamo reaglto al pareggio, gli episodi non ci favoriscono ma la squadra ha le qualità per finire la stagione alla grande. Cassano? Se si fosse scaldato meglio avrebbe segnato... Scherzo. Vanno soppesati i livelli delle squadre, abbiamo fatto un'ottima partita con più coraggio nella ripresa. La Sampdoria ha fatto molto meglio della Roma nel primo tempo, dobbiamo migliorare l'autostima e le cose miglioreranno. Quagliarella e Cassano hanno avuto un impatto notevole, anche Alvarez. Abbiamo qualità, dobbiamo crederci e la squadra cresce sotto ogni punto di vista. Ma il fato non ci sta aiutando e non sarà sempre così, basta poco per cambiare le cose. In relazione all'avversario la squadra anche in difesa ha fatto un'ottima partita, c'è poco da correggere se non dal punto di vista mentale. A livello tattico la squadra ha fatto una buona gara anche difensivamente. Calata la Roma o cresciuta la Samp? La verità sta nel mezzo. Abbiamo tante soluzioni davanti, meno in altre reparti per via degli infortuni ma la squadra inizia ad avere un'identità. Ci vuole ottimismo, lo sappiamo che è difficile per i tifosi e il presidente, ma questa passione deve essere trasmessa anche ai calciatori. Soriano o Borja Valero? Soriano ha fatto una buona partita anche se non era lucidissimo, ha già segnato 7-8 gol, più di quanti ne ha segnati Borja Valero nella mia gestione, sono due giocatori diversi che potrebbero anche giocare insieme".

Montella a Sky Sport

“Il fato non ci ha assistito nemmeno alla fine del primo tempo, il secondo tempo abbiamo iniziato con quel gol sporco di Perotti e poi abbiamo giocato bene, è una sconfitta immeritata. Cassano? La squadra aveva prevalenza in campo, è entrato bene e la squadra era comunque cresciuta prima del suo ingresso, la Roma è un po' calata e noi ne abbiamo un po' approfittato. L'equilibrio di squadra sta crescendo, al di là di piccoli errori dovuti al fato, la squadra ha dimostrato equilibrio tattico. Il nostro talento va sfruttato per tutta la partita, ancora non riusciamo a farlo. Voglio essere positivo, mi dispiace per i tifosi e per i calciatori, se analizziamo le ultime sconfitte credo che sia successo qualcosa di unico e irripetibili, nessuna delle ultime tre partite dovevamo perdere o pareggiare, la squadre deve crescere un po', la strada è quella giusta e stiamo giocando con equilibrio e qualità. I tifosi si fanno trasportare dal risultato, non possono andare sempre così le partite, io credo che la squadra debba continuare con questa applicazione, si allenano con grande dedizione, devono solo crederci di più, non sono preoccupato perché vedo la squadra viva”.

Montella in conferenza stampa (a cura dell’inviato all’Olimpico Gabriele Chiocchio)

“Se meritavamo il pareggio? La squadra ha fatto un primo tempo di contenimento e abbiamo avuto due occasioni in contropiede. La Roma non ha fatto molto più di noi. Pensavo che ptoessero calare nel finale, nelle previsioni volevo forzare la gara nell’ultima mezz’ora, sapevo che Cassano poteva darmi quella qualità. credo che la squadra meritasse quantomeno il pareggio, il fato non ci assiste ma la convinzione non ci deve abbandonare, stiamo crescendo. La classifica? È il rischio, è un ulteriore compito che ho. Vedo progressi, la squadra si allena bene, possiamo ancora migliorare, abbiamo 6-7 giocatori nuovi e le potenzialità di finire alla grande il campionato, dimostrano di qvere qualità. Non sempre la Dea Bendata può voltarci le spalle, se analizziamo le ultime partite è successo qualcosa di incredibile. La Roma si è trovata con 6 punti e forse avrebbe dovuto averne due. Cosa è successo a Moisander? Fa parte di quel circolo, non siamo fortunati. Ha avuto un risentimento, non abbiamo continuità. Se mi mettessi a elencare cosa ci è capitato, è qualcosa di paradossale rispetto a Bologna, a Torino, oggi con 6 cambi ci sono stati 3 minuti di recupero, sono tante situazioni che non ci girano a favore. Il mio compito è quello di convincere la squadra, farò rivedere le partite per convincerli che sono capaci di giocare”.

Montella a Rai Sport

"La mia squadra ha giocato un grandissimo secondo tempo e neanche oggi avrebbe meritato, a mio giudizio, la sconfitta. Purtroppo però il fato per ora non ci assiste. Dobbiamo rimanere fiduciosi, perché se continuiamo a giocare così i risultati arriveranno. Basta mostrare ai calciatori i video delle partite. Stasera non abbiamo certo perso tatticamente, siamo stati sfortunati, ma le cose prima o poi gireranno anche a nostro favore. Cassano è entrato benissimo in campo, avrebbe potuto pure segnare. Mi aspetto di vederlo decisivo sia quando parte titolare sia quando entra a gara in corso. Ho tanti calciatori di qualità come lui, Quagliarella e Alvarez e ogni volta scelgo le soluzioni che mi sembrano migliori anche in base al nostro avversario. L'ammonizione per simulazione di Correa? Secondo me non era né giallo né calcio di rigore. Mercato? Non ci siamo indeboliti qualitativamente. Sono usciti dei giocatori che sulla carta erano titolari, ma sono anche arrivati elementi importanti come Quagliarella e Ranocchia. Non possiamo avere tutto. Spalletti? Sul campo è senza dubbio l'allenatore più bravo che ho avuto da giocatore. Ora che lo affronto posso dire che è anche un po' fortunato (ride, ndr)".