Inter, Stellini: "Abbiamo vinto 15 partite di fila a San Siro, non è cosa da poco"

12.05.2021 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Inter, Stellini: "Abbiamo vinto 15 partite di fila a San Siro, non è cosa da poco"
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

Nel postpartita di Inter-Roma ha parlato Cristian Stellini, vice di Antonio Conte.

Stellini in conferenza stampa

L'Inter non è sazia?
"È sempre giusto giocare con voglia e spirito combattivo, mancata a un certo punto la tensione, ma siamo riusciti a fare quindici vittorie di fila a San Siro. Non è cosa da poco".

Cosa cambia giocare con lo scudetto già in bacheca?
"Non cambia nulla, giochi con una leggerezza e felicità maggiore. Giocare sempre per vincere vale la mentalità e l'atteggiamento giusto, che bisogna sempre avere"

Le condizioni di Sanchez?
"Ha preso un duro colpo alla caviglia, aveva perso un po' di sensibilità alla caviglia e ha preferito uscire. Crediamo di recuperarlo per la prossima gara a Torino contro la Juventus".

Stellini a Inter TV

Il match?
"È stata una gara bella, sicuramente da giocare e da vivere e siamo stati bravi a riaccenderci dopo che la Roma aveva accorciato le distanze. Non è facile adesso riattaccare la spina, abbiamo avuto momenti in cui abbiamo sofferto ma la squadra ha giocato con spirito e mentalità giusta e anche con la giusta leggerezza che serve in questo periodo".

State giocando come se non aveste ancora vinto lo scudetto…
"Sì, questo fa parte della crescita che dobbiamo avere, del lavoro che il mister ha portato dal primo momento. La mentalità è la prima cosa ed è ciò che ci aspettiamo dai ragazzi, che giochino le partite sempre per vincere e per aggredire l’avversario riuscendo a dominarlo e batterlo".

Stellini a Sky Sport

Cosa è successo tra Conte e Lautaro?
“Una cosa simile mi è successa a me 14 anni fa, sono cose che succedono ed è l’esempio della ricerca della mentalità che non abbiamo. Questo è quello che ci aspettiamo dai nostri calciatori, in quel momento Lautaro non stava reggendo bene il colpo, noi pretendiamo il massimo. Tutto ciò che è accaduto rimane in campo, domani è un altro giorno”.