Biava: "Il derby è sempre una partita difficile, questa volta speriamo di vincerlo"

07.10.2011 17:45 di Greta Faccani   vedi letture
Fonte: lalaziosiamonoi.it
Biava: "Il derby è sempre una partita difficile, questa volta speriamo di vincerlo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Sotto la minaccia di una perturbazione imminente la Lazio è tornata al lavoro questa mattina a Formello, sostenendo la prima delle due sedute in programma per oggi. Esercitazioni sul possesso palla e lavoro atletico per gli uomini di Reja che si alleneranno fino a domani per poi riprendere a preparare il derby da martedì.

Biava ci crede. “Il derby è sempre una partita difficile, questa volta speriamo di vincerlo”. Prima di entrare nel centro sportivo di Formello Giuseppe Biava ha caricato l’ambiente in vista della stracittadina del 16 ottobre. Le sue condizioni fisiche non lo preoccupano, la Roma è un avversario che vuole affrontare a tutti i costi: ”Sto bene e spero di essere quantomeno disponibile per il 16 ottobre”, ha confermato sorridendo. La botta ricevuta nel match con il Genoa ha lasciato strascichi pesanti ma ora il difensore laziale è pronto per dare il suo contributo alla squadra. Anche oggi, nella sessione mattutina di allenamento, Biava ha lavorato in disparte sotto la guida dei preparatori atletici biancocelesti, evitando di partecipare alla partitella finale per scongiurare la possibilità di nuovi urti alla dentatura e alla mascella dolorante. Il bite protettivo che gli consentirà di tornare nel vivo del gioco dovrebbe essere pronto per domani.

Dias non scende in campo. Oggi i controlli al ginocchio dolorante. Il brasiliano è arrivato in mattinata a Formello ma non ha partecipato alla seduta di allenamento. In attesa di conoscere l’esito degli accertamenti medici che il difensore sosterrà in giornata, Reja spera di non dover rinunciare al suo pilastro difensivo nel fondamentale match con la Roma. Il problema è sempre lo stesso: l’infiammazione cronica al tendine rotuleo del ginocchio destro non gli permette di allenarsi con tranquillità. Le due settimane di stop imposto dalle nazionali sarebbero dovute servire per recuperare al meglio ma nella giornata di ieri Dias ha comunque partecipato alle due sedute di allenamento, effettuando anche il mini-richiamo atletico preparato da Reja per la squadra. Quella del difensore verde-oro è una situazione che merita la massima attenzione, un eccessivo sforzo dell’articolazione potrebbe compromettere definitivamente la stato di salute del giocatore. Nel pomeriggio verranno rese note le valutazioni dello staff medico biancoceleste.