Allegri: "Oggi è stata una vittoria fondamentale"

29.10.2011 20:15 di Francesco Gorzio   vedi letture
Allegri: "Oggi è stata una vittoria fondamentale"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews

Allegri a Sky:

“Ho brontolato sulla rimessa laterale e per questo mi hanno espulso. Io ho detto che era dentro, loro hanno detto che era fuori. La Roma sarà una delle contendenti insieme alle altre sei squadre. Abbiamo sofferto poco, la Roma è stata più aggressiva ed abbiamo sbagliato tante occasioni da gol. Abbiamo sofferto molto dopo il secondo gol della Roma ma alla fine abbiamo vinto. Ibrahimovic ed Abbiati hanno fatto due partite straordinarie. Sono molto contento. La difesa? Abbiamo preso gol su angolo e sul secondo gol forse Nesta doveva entrare più deciso. L’importante era vincere e dopo la sosta ci concentreremo sul Catania. Lo scudetto? Sicuramente ci siamo avvicinati alla vetta, fare risultato stasera era importante. Abbiamo vinto il primo scontro diretto della stagione avendone persi due. Robinho lo ho preferito a Cassano che quando è entrato a fatto molto bene. L’espulsione di Boateng sarà una mancanza difficile da digerire. Abbiati è migliorato molto in questa stagione e negli ultimi 30 metri siamo cresciuti molto. Ha molti margini di miglioramento ed è un giocatore importante del Milan. Il risultato tra Inter e Juve non ci interessa.”

Allegri a Mediaset

“Sono contento, era importante vincere, era il primo scontro diretto e lo abbiamo vinto. Oggi è una giornata bella perché è nato il mio secondo figlio, è una bella vittoria che hanno regalato a me al presidente e ai tifosi del Milan. L’espulsione? Sulla mia ho brontolato troppo platealmente, Cassetti mi ha detto che la palla era uscita. Boateng? Non so cosa ha riferito il guardalinee, lui saprà meglio di me. Stasera è stata una partita aperta, l’importante era vincere”.

Allegri in sala stampa (a cura dell'inviato all'Olimpico Alessandro Carducci)

Che effetto le fa tornare in testa proprio qui dove il Milan si è laureato campione d'Italia?
"Vittoria importante contro una squadra che ci ha messo in difficoltà nella ripresa. Siamo stati bravi ad attaccare quando dovevamo farlo e a difendere quando dovevamo difendere. Abbiamo sbagliato qualche occasione sul 3-1 mantenendo la partita aperta".

Avete preso anche oggi due gol
"C'è anche da considerare che c'è l'avversario in campo. Abbiamo costruito molto, certamente qualcosa dovremo migliorare".

Cosa avrebbe potuto prevedere alla vigilia?
"Sapevo che la Roma avrebbe giocato con i terzini molto alti e abbiamo lavorato su quello. Non credevo invece che avremmo preso gol sul 3-1".

Boateng?
"Non so cosa sia successo"

Aquilani e Cassano?
"Sono molto contento. E' stata una scelta difficile quella di lasciare fuori Cassano però oggi mi serviva più Robinho ma quando è entrato ha fatto molto bene. Aquilani è un giocatore di classe, sta facendo molto bene, deve fare ancora meglio ma siamo molto contenti".

Continua a ritenere la Roma una protagonista del campionato?
"E' nel lotto delle 6-7 pretendenti".