Stesa nel derby, la Roma si rialza sempre

18.10.2011 18:00 di Gabriele Chiocchio   vedi letture
Stesa nel derby, la Roma si rialza sempre
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Gli scongiuri sono d’obbligo, ma la tradizione è positiva: dopo ogni derby perso nell’ultimo decennio, la Roma si è sempre rialzata vincendo la partita successiva. E’ infatti datato 2000 l’ultimo precedente in cui, dopo aver perso la stracittadina, i giallorossi non hanno saputo reagire, impattando sull’1-1 contro l’Udinese all’Olimpico. Poi tutte vittorie: la prima nel 2005, quando la squadra allora allenata da Delneri batté in casa l’Atalanta per 2-1 appena tre giorni dopo essere stata sconfitta dalla Lazio di Papadopulo per 3-1. Nel 2006, dopo il roboante 3-0 degli uomini di Delio Rossi su quelli di Spalletti, la Roma rispose con un ancor più brillante 4-0 ai danni del Palermo, curiosamente prossimo avversario dei giallorossi, con le doppiette di Totti e Mancini. Nel campionato successivo a subire la legge del contrappasso fu l’Empoli, sconfitto per 2-1 da una Roma avvelenata dal gol a tempo scaduto di Behrami, con i gol di Tonetto (unica rete in giallorosso) e Panucci a rendere inutile la rete di Giovinco, mentre l’ultimo precedente risale a tre stagioni fa, quando, reduce dal 4-2 incassato nel penultimo derby vinto dalla Lazio, i giallorossi vinsero, seppur a fatica, contro il Lecce, grazie alla doppietta di Francesco Totti e il gol di Brighi che superarono le reti pugliesi di Munari e Papadopoulos. Un “quattro su quattro” che può infondere fiducia come mettere paura ai tifosi: con Luis Enrique ha rotto una lunga striscia di derby vinti, riuscirà a mantenere aperta quella delle vittorie dopo un derby perso?