La maledizione dei crociati: quando 15 indizi fanno una prova

05.10.2019 12:30 di Federico Pavone Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
La maledizione dei crociati: quando 15 indizi fanno una prova

Ormai anche la parola “maledizione” sembra riduttiva per descrivere la quantità di giocatori giallorossi che hanno subito lesioni al legamento crociato anteriore. L’infortunio di Zappacosta è solo l’ultimo di un lunghissimo elenco che ormai conta già quindici giocatori in appena cinque anni. Troppi per riuscire a competere ad alti livelli, troppi per essere una semplice casualità. Andiamo dunque ad osservare tutti i giocatori che nelle ultime stagioni hanno dovuto affrontare la lesione o la rottura del crociato:

Il primo ad iscriversi a questo triste elenco è stato Kevin Strootman, che tra il 2014 e il 2015 si lesionò il legamento crociato per 2 volte. Arrivò poi il turno, nel 2015, del giovane Elio Capradossi, ai tempi giovanissimo difensore centrale della Primavera. Lo stesso anno, la Roma perse per diversi mesi anche un altro talento come Ezquiel Ponce a causa del medesimo infortunio. Non migliorò la situazione nel 2016, quando questo “morbo” si accanì sullo sfortunatissimo Nura prima di prendersela con Rüdiger e Mario Rui. Impossibile poi dimenticarsi del doppio infortunio subito da Alessandro Florenzi tra 2016 e 2017. L’attuale capitano giallorosso non soffrì certo di solitudine in infermeria, dato che nel 2017 il legamento crociato saltò al giovane attaccante Marco Tumminello e ad altri tre terzini: Emerson Palmieri, Luca Pellegrini e Rick Karsdorp. Il 2018 rovina la stagione ad altri due ragazzi giallorossi, Calafiori e Bouah, con quest’ultimo martoriato da una seconda rottura del legamento il 16 settembre 2019. C’è poi William Bianda, caduto vittima della “maledizione” nel febbraio di quest’anno. Si arriva infine a Zappacosta, l’undicesimo difensore della lista e addirittura il settimo terzino (da segnalare che anche Rüdiger disputò diverse gare sulla fascia destra e potrebbe essere considerato quindi l’ottavo di questo speciale elenco). Quindici indizi che fanno una prova: un problema esiste e ignorarlo non lo farà di certo scomparire.

Prossima partita: Roma-Cagliari, domenica 6 ottobre ore 15
Probabile formazione (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Smalling, Fazio, Kolarov; Cristante, Diawara; Zaniolo, Veretout, Kluivert; Dzeko.
Ballottaggi: Diawara/Pastore (con Veretout sulla trequarti)
In dubbio: -
Indisponibili: Pellegrini (frattura del quinto metatarso), Perotti (lesione miotendinea al retto femorale sinistro), Ünder (lesione bicipite femorale), Mkhitaryan (lesione tendinea all'adduttore), Florenzi (sindrome influenzale).
Squalificati: -
Diffidati: -