Ventura: "Non mi sono dimesso. Chiedo scusa agli italiani non per impegno e volontà, per il risultato". VIDEO!

 di Gabriele Chiocchio Twitter:   articolo letto 23224 volte
Fonte: Rai Sport
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Ventura: "Non mi sono dimesso. Chiedo scusa agli italiani non per impegno e volontà, per il risultato". VIDEO!

Secondo quanto fa sapere Rai Sport, Giampiero Ventura si sarebbe dimesso dal ruolo di commissario tecnico dell'Italia. Si aspetta l'ufficialità che potrebbe arrivare in conferenza stampa. Successivamente, però, la stessa Rai Sport ha reso noto che le fonti ufficiali della FIGC hanno fatto sapere che ancora queste dimissioni non sono arrivate.

Il tecnico ha parlato in conferenza stampa: "Dimissioni? Non mi sono dimesso, non ho parlato col presidente. Ho voluto salutare i giocatori. Quando uno non ottiene un risultato il responsabile è l'allenatore. È un risultato che dal punto di vista sportivo è pesantissimo, ero assolutamente convinto che ci fosse una volontà feroce, il calcio è fatto di questo. So accettare. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro, di aver lavorato con campioni e con altri che mi auguro che lo diventino. Sono dispiaciuto. Lo stadio ci ha aiutato fino all'ultimo minuto. C'è da valutare un'infinità di cose, parleremo con la federazione, ci confronteremo. Di che cosa parlerò? I toni saranno sempre quelli, c'è un rapporto con tutta la federazione, i toni sono sempre i soliti. Il ritiro dei vecchi? Lo sapevamo, la posta in palio era il mondiale, il loro e quello di tutti gli altri, anche il mio. Il dispiacere che ho l'ho detto a loro. Più in là di questo non posso andare. Se devo parlare di qualcosa prima ne parlo e poi lo comunico. La colpa maggiore è che fino alla partita con la Svezia era quello che ci aspettavamo oggi. La colpa è aver fatto due partite e aver perso 1-0. È una risonanza assoluta, evidente. So accettarlo, qualsiasi parola credo che sia assolutamente inutile. Ricambio generazionale? Non dipende da me, non mi sento di affrontare il problema. Scuse agli italiani? Assolutamente sì, per il risultato. Non per impegno e volontà. La partita di stasera ha confermato che non si è rotto nulla. Ci sarebbe da disquisire su tante cose, credo che l'unica che posso fare sia chiedere scusa. Questo non va a intaccare la serietà e la correttezza con cui abbiamo lavorato".