MLS, New York City campione: l'allenatore festeggia in mutande

13.12.2021 01:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - NEW YORK, 12 DIC - Il New York City FC ha vinto per la prima volta nella storia il campionato della North American Football League (Mls), battendo in finale i Portland Timbers ai rigori (1-1, 4-2). I newyorkesi hanno aperto le marcature al 41' su un colpo di testa di Valentin Castellanos, servito dall'argentino Maxi Moralez. Felipe Mora è riuscito ad agguantare il pareggio per i Timbers a pochi secondi dal fischio finale. I supplementari si sono chiusi sullo stesso risultato e la squadra della Grande Mela ha vinto 4-2 ai rigori, grazie al portiere Johnson che è riuscito a parare due tiri dal dischetto. Al difensore peruviano Alex Callens l'onore di segnare il gol della vittoria. L'allenatore di New York, il norvegese Ronny Deila, ha mantenuto la promessa pre-partita di spogliarsi in pubblico in caso di vittoria, restando in mutande. La partita è stata segnata da un incidente. Il paraguaiano del NY Jesus Medina è stato colpito alla testa da una lattina di birra lanciata dagli spalti, subito dopo il gol della sua squadra nel primo tempo. (ANSA).