Dopo Roma-Inter sette arresti e undici denunce

06.05.2010 10:24 di Giulia Spiniello   vedi letture
Fonte: Adnkronos
Dopo Roma-Inter sette arresti e undici denunce
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Sette arresti e undici denunce. E' il bilancio dei disordini che si sono verificati nella Capitale dopo la finale di Coppa Italia disputata all'Olimpico tra Inter e Roma. Al termine del match, un gruppo di circa 100 tifosi romanisti, giunti a Largo De Bosis, si sono resi responsabili di lancio di bottiglie contro le forze dell'ordine: immediato l'intervento di polizia, carabinieri e Guardia di Finanza, che hanno disperso la maggioranza dei facinorosi.

Nell'occasione sono state fermate 12 persone, delle quali 6 maggiorenni arrestati per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, e 6 minorenni denunciati per gli stessi reati.

Il tifoso responsabile dell'invasione di campo, bloccato subito dagli agenti in borghese del commissariato'Prati, è stato denunciato; sono stati denunciati anche altri 4 tifosi per scavalcamento dei cancelli prima dell'inizio della partita; è stato inoltre arrestato dai carabinieri un tifoso per inottemperanza al Daspo. Nei confronti di tutti i tifosi della Roma arrestati e denunciati verra' eseguita la misura del Daspo.