Canovi: "Roma-Inter, diminuito il gap"

29.07.2010 14:20 di Emanuele Melfi   vedi letture
Fonte: Te la do io Tokio - Centro Suono Sport
Canovi: "Roma-Inter, diminuito il gap"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Questa mattina ai microfoni di Te la do io Tokio su Centro Suono Sport, è intevenuto Dario Canovi - esperto di calciomercato e famoso procuratore - per parlare del mercato giallorosso.

Quando si chiuderà la trattativa per Burdisso?
“Tutto dipende dalle altre proposte”.

Crede nell’offerta della Juve?
“Non credo che Burdisso si vada a giocare il posto nella Juventus quando ce l’ha assicurato a Roma. Ci sono però tanti club che cercano difensori centrali per cui è un giocatore che sta sulla bocca di tante squadre”.

Conta il parere del giocatore in questi casi?
“Burdisso ha solo un altro anno di contratto con l’Inter e avrebbe potuto avvalersi dell’art.17 per andare all’estero, ma lui vuole la Roma. Tutto però dipende dalla pressione che Burdisso e il suo l’agente possono mettere sull’Inter. Se questa è forte potrebbe chiudersi a breve anche perché l’Inter credo non voglia andare per le lunghe. Un giocatore scontento è un elemento di disturbo nello spogliatoio”.

La norma sugli extracomunitari ha creato problemi agli operatori di mercato?
“Ha interrotto molti affari quasi chiusi. E’ stata un decisione assurda”.

Credi che il gap tra Roma e Inter sia diminuito?
“Tutto dipenderà da quello che succederà nel prossimo mese. Ora il gap è inferiore perché la Roma si è rafforzata e l’Inter quasi sicuramente perderà giocatori come Maicon e Balotelli che non sono facili da sostituire. Non capisco il possibile acquisto di Mascherano perché l’Inter è già coperta in quel reparto. Maicon nel suo ruolo è il più forte del mondo e, mentre avevo condiviso l’anno scorso l’Inter nella cessione di Ibrahimovic, quest’anno forse le cessioni non saranno rimpiazzate alla stessa maniera”.

Thiago Motta ti ha parlato del possibile futuro azzurro?
“Già l’anno scorso ha detto che avrebbe vestito la maglia della Nazionale italiana. Lui ha avuto la cittadinanza già quando era in Spagna. Non ci vedo nulla contro, l’unica cosa su cui non mi sono trovato d’accordo per la prima volta con Totti”.

Behrami alla Roma come lo vedi?
“Sono un gran tifoso di Valon. Per me è un giocatore eccezionale, sarei favorevole al suo arrivo. Sarebbe un grandissimo acquisto. E’ un giocatore che macina chilometri con dei piedi molto buoni”.

Se rivedessero la norma sugli extracomunitari: Rodriguez o Juan del Flamengo?
“Rodriguez sta bene in una rosa, Juan lo conosco poco. A me piace molto Mariano del Fluminense, è molto interessante. Mi dispiace che per colpa di questa norma di la Roma non ha potuto prendere Nakatomo perché nel rapporto qualità-prezzo era un ottimo affare. Anche nel calcio asiatico ci sono buoni giocatori”.

I giovani?
“Rosi potrebbe essere una delle sorprese del prossimo campionato, dopo l’ottima stagione di Siena. Anche Greco ha ottime qualità ma purtroppo ha gente come Pizarro e De Rossi davanti”.