TRIGORIA - Ibanez: "Conosco l'Atalanta, ma non ne ho parlato col mister. Il gruppo è concentrato sulla prossima partita". VIDEO!

13.02.2020 08:41 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
TRIGORIA - Ibanez: "Conosco l'Atalanta, ma non ne ho parlato col mister. Il gruppo è concentrato sulla prossima partita". VIDEO!

Ecco le dichiarazioni di Roger Ibanez in conferenza stampa.

Ci racconti quali sono le tue caratteristiche?
"Ho velocità, un buon salto e mi piace portare il pallone. Ma sono solo parole".

Fino a pochi giorni fa eri all'Atalanta, sabato c'è Atalanta-Roma. Hai un suggerimento da dare?
"L'Atalanta è una squadra che conosco bene, ma ora sono qui. Non ho avuto modo di parlarne col mister, ma quello che lui ci ha spiegato mi trova d'accordo. Sappiamo che sarà una partita difficile, uno scontro diretto, ci stiamo preparando bene".

In una conferenza stampa ha detto che chi non sente la pressione a Roma può coltivare patate. Siete pronti per questa avventura? Cosa potete garantire ai tifosi?
"Dico che sono d'accordo, siamo pronti per fare il meglio della squadra. Siamo pronti".

La Roma ha 6 centrali difensivi. Lei avrà poche possibilità di mettersi in mostra, è preoccupato?
"So che c'è molta concorrenza, dovrò lavorare molto, ma potrò ritagliarmi uno spazio non solo da qui a giugno ma anche oltre".

Negli ultimi anni, giocatori che sono passati per la Roma o che sono rimasti, hanno avuto l'impressione di non conoscere la storia della società. I giocatori che hanno giocato meglio sono quelli che si sono calati meglio nella storia. Avete già pensato a un campione del passato che vi ha dato l'ispirazione di pensare di andare alla Roma?
"Penso di poter parlare di tutti e tre, conosciamo la storia di questo club, abbiamo fatto le nostre ricerche sulla storia. Rispetto a giocatori del passato è difficile fare solo un nome, ciascuno ha la propria identità. Siamo qui per fare del nostro meglio con l'intenzione di ambientarci il prima possibile. Lavoreremo per cercare di conquistare dei titoli".

Sappiamo che la squadra è andata a pranzo insieme per ritrovare serenità. Com'è andata e come hai visto il gruppo?
"Ieri al termine dell'allenamento abbiamo fatto un pranzo insieme, è un bel gruppo, ci hanno accolto tutti benissimo e ci sentiamo tutti completamente aggregati. Sono occasioni che servono per fortificare il gruppo, che è concentrato sulla prossima partita".