TRIGORIA - Fonseca: "Dzeko è pronto. L'Inter è in un grande momento, sarà una partita difficile. Ünder deve migliorare". VIDEO!

06.12.2019 08:15 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
TRIGORIA - Fonseca: "Dzeko è pronto. L'Inter è in un grande momento, sarà una partita difficile. Ünder deve migliorare". VIDEO!

Arriva una sfida importante per il cammino della Roma, i giallorossi oggi affronteranno la prima della classe: l'Inter di Antonio Conte. Paulo Fonseca alle 13:45 di ieri ha parlato in conferenza stampa, al Fulvio Bernardini di Trigoria. Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi ha fornito in diretta le dichiarazioni del tecnico.

Come sta Dzeko? È pronto per giocare domani?
"Dzeko si è allenato oggi con noi, non si era allenato nei giorni scorsi ma è pronto per giocare. Devo dire però che oggi non voglio parlare della squadra che giocherà domani".

Cosa teme di più dell'Inter?
"Prima di tutto c'è da dire che Conte è un grandissimo allenatore. L'Inter è in un grande momento, ha un'idea di gioco precisa e su cui lavorano molto. È una partita molto difficile".

Quali sono le condizioni di Kluivert? Chi sta meglio tra Perotti e Mkhitaryan?
"Perotti e Mkhitaryan stanno bene fisicamente, sono pronti per giocare domani. Kluivert ha fatto gli esami e non hanno rilevato problemi, ma ha fastidio e non giocherà domani".

Santon può giocare tre partite in una settimana?
"Devo dire che sta giocando molto bene, ha fatto due partite buone. Può giocare tre partite consecutive, ma per questa posizione abbiamo lui, Spinazzola e Florenzi, uno di questi tre giocherà".

L'Inter gioca a tre in difesa, un modulo che ha creato difficoltà alla Roma quest'anno. Quali sono le difficoltà e quali le contromisure da adottare?
"Le difficoltà sono molte, perché l'Inter è forte sotto tutti i punti di vista. Impostano con i tre dietro, ma hanno dinamiche di squadra importanti. Abbiamo giocato diverse gare contro squadre che giocano a tre, non è una novità".

Per la Roma, la Lazio ed il Cagliari c'è la possibilità di inserirsi in discorsi più importanti per la classifica?
"L'unica possibilità che io vedo è di giocare domani contro una squadra molto forte. Per me la cosa più importante è la prossima partita, non voglio sapere poi cosa succede nelle altre gare".

Domani contro la prima per lei sarà un esame importante?
"Questo è il tipo di partita che noi vogliamo giocare. Per me è una grande opportunità, per la nostra squadra di dimostrare che siamo in buon momento. Giochiamo contro una delle migliori squadre italiane, in un grande stadio con molti tifosi, ma non è diversa dalle altre gare per me".

Dzeko è pronto per giocare o giocherà? Florenzi può giocare anche al posto di Kluivert?
"Per quanto riguarda Florenzi, sì può giocarci. Dzeko non giocherà domani".

Conte era un candidato per venire a Roma, una sfida speciale per lei?
"Non parlo del passato, per me è un onore se hanno parlato di Conte per la Roma e oggi sono io il tecnico".

Affrontate una squadra che gioca molto in verticale, con una coppia di attaccanti che si cercano molto. Come si difende contro l'Inter?
"Con coraggio. Abbiamo preparato la partita con grande attenzione. I due attaccanti dell'Inter sono molto forti, ma con rigore difensivo e con coraggio li possiamo affrontare. Abbiamo preparato molte situazioni".

In questi primi mesi di Roma, qual è stato il suo rapporto con la città e con i tifosi? Il suo pensiero sul titolo del Corriere dello Sport?
"Non sono parole molto felici (riferito al titolo del Corriere dello Sport, ndr). Quando parliamo di razzismo dobbiamo stare molto attenti, ma sono sicuro che l'intenzione non era di offendere. I nostri tifosi sono fantastici, seguono sempre la squadra, mi piace molto l'appoggio dei nostri tifosi".

È soddisfatto del rendimento di Ünder?
"​​Deve migliorare, non ha fatto una buona partita contro l'Hellas. È stato infortunato, deve crescere tatticamente e nei movimenti difensivi".​​​​​