Roma-Inter 2-2 - Top & Flop

11.01.2021 22:20 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Roma-Inter 2-2 - Top & Flop
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

TOP 

NON ANCORA, MA GRANDI - La Roma continua a non ottenere una vittoria importante, contro quelle squadre definite big, ma il pareggio è un passo in avanti nel processo di maturazione e presa di coscienza dei propri mezzi, indispensabile per continuare ad aumentare il livello della squadra e di conseguenza i risultati. 

TIRI MANCINI - Il destro di Pellegrini, deviato, che si va a infilare nell'angolino alla destra di Handanovic nel primo tempo. Il colpo di testa, nomen omen di Gianluca per il definitivo 2-2, sono due tiri mancini, per difficoltà di esecuzione e % di realizzazione, che la Roma infligge ai nerazzurri. 

IN PAU-RTITA PER MERITO SUO - Sul colpo di testa di Lukaku si supera per poi confermarsi sempre su Lautaro che arriva in spaccata da pochi metri dalla porta. Due parate che sono la punta dell'iceberg della prestazione del portiere giallorosso. Grazie a lui (e a Pellegrini) che la Roma chiude avanti nel primo tempo, grazie a lui (e a Mancini) che la Roma strappa un punto. 

GHOST - Magari l'assist, nel tourbillon di emozioni contrastanti, sarà passato inosservato, così come tutta la prestazione di Mkhitaryan che si conferma l'anima della manovra giallorossa. 

FLOP 

RIMASTI NEGLI SPOGLIATOI - Dopo un primo tempo sofferto, ma comunque combattuto, la Roma che si ripresenta in campo per il secondo tempo è alla completa mercé dell'Inter che come si dice a Milano: "Daje e daje, un gol te lo fa...". Addirittura diventano due grazie alla bellissima rete di Hakimi. 

PRESI IN MEZZO - Quello che fondamentalmente cambia, in peggio, è il filtro di un centrocampo, preso in mezzo per colpa/merito della manovra neroazzura, abile a cambiare di continuo fronte. 

TERGICRISTALLO MODE OFF - Continua a piovere nella Capitale e in un luovo notoriamente umido come quello dello Stadio Olimpico può capitare di incappare in una giornata di appannamento. Se da una parte Lukaku viene marcato e fermato da Smalling, dall'altra Dzeko si vede partecipando nell'azione che porta al gol di Pellegrini e con un tiro sul finale che porta al tiro di Mancini, che finisce in angolo da cui nasce il secondo gol (che al mercato mia madre comprò). In mezzo, ovvero quasi tutta la partita, fallisce passaggi abbastanza facili e un ghiotto contropiede sul punteggio ancora di 1-0.