Roma-Genoa 1-0 - Top & Flop

08.03.2021 22:15 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Genoa 1-0 - Top & Flop
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

TOP

AN-GOL-O - Criticato praticamente sempre per non battere i corner come dovrebbe, questa volta Lorenzo Pellegrini esegue una traiettoria che pesca perfettamente Mancini che, di testa, insacca la decisiva rete dell'1-0. Sulle punizioni, invece, c'è ancora molto da lavorare per il numero 7.

"SIAMO FUORI DI TESTA" - Uno stralcio della canzone "Zitti e buoni" dei Maneskin, freschi vincitori della 71esima edizione del Festival di Sanremo. Fuori di testa non è sicuramente Mancini, che inquadra la porta con la sua capocciata che vale i tre punti. Per il difensore sono già 4 gol in campionato.

"POTEVI FARE DI PIÙ" - Cavalchiamo l'onda della più importante kermesse canora in Italia e, citando il titolo della canzone che ha presentato Arisa, ci ricolleghiamo agli interventi post gara di Mancini e Fonseca. Sia il difensore che il tecnico hanno ammesso che la Roma non ha disputato una bella partita, che avrebbe potuto e dovuto fare di più nonostante il successo finale. Un messaggio da apprezzare che indica come la squadra non voglia accontentarsi, ma rendere sempre al massimo in ogni gara, arrivando alla vittoria possibilmente attraverso il bel gioco.

UNA NOTTE E FORSE (MAI) PIÙ - Parafrando la hit degli Eiffel 65, la Roma si ritrova una notte da sola in zona Champions, in attesa di buone nuove dalla sfida di questa sera tra Inter e Atalanta. L'obiettivo è togliere il "mai" e restare in tale zona "più" tempo possibile.

FLOP

POCA MAYORAL - Continua a deludere l'attaccante giallorosso, "promosso" a titolare dopo la querelle Dzeko-Fonseca (bosniaco ai box per infortunio da Roma-Braga). Sono ormai 6, infatti, le partite consecutive in campionato che lo spagnolo non timbra, cioè dalla sfida del 31 gennaio contro l'Hellas Verona. Tanto impegno indubbiamente, ma gira spesso a vuoto e non dà mai l'impressione di essere pericoloso. Doveroso precisare, però, che ha lasciato il segno nelle due gare dei sedicesimi di Europa League contro il Braga: che sia un buon auspicio per giovedì?