Reja: "E' stata una settimana difficile, in questa città ci sono troppe critiche"

08.05.2010 15:33 di Luigi Di Meo   vedi letture
Reja: "E' stata una settimana difficile, in questa città ci sono troppe critiche"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Edy Reja, durante la conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Livorno, ha voluto fare il punto sulla situazione della Lazio e sul modo in cui domani il Livorno accoglierà la squadra biancoceleste. «So che l ci aspettano, ma noi non abbiamo timore di nessuno. Loro non hanno nulla da perdere, vorranno fare la partita per dimostrare che la retrocessione è immeritata. Provocazioni? Abbiamo equilibrio ed esperienza per non cadere nei tranelli. Non dovremo reagire». Inoltre il tecnico friuliano ritorna sulla partita Lazio-Inter di domenica sera dicendo: «Il pubblico ha un ruolo fondamentale in una squadra di calcio. Per noi non è stato facile, considerando che 50.000 persone ci tifavano contro. A me dispiace per le critiche ai nostri giocatori: loro non hanno nessuna colpa. Nel primo tempo abbiamo disputato una buona gara, cercando di metterli in difficoltà, ma non è bastato. Se vuoi battere l'Inter devi avere il conforto della gente». Al tecnico in particolare, non sono piaciute le critiche piovute da tutti i fronti. «Ci sono troppi moralisti che si permettono di dare giudizi - ha concluso Reja - C'è troppa pressione nella nostra nazione, è normale che poi i campioni vanno via dall'Italia. Si parla poco di calcio e molto di polemiche». Infine, il tecnico biancoceleste ha commentato la finale di Coppa Italia di mercoledì sera e in particolar modo il gesto di Totti. «Non è la prima volta che accade nel calcio. Esistono gli organi federali, se ha sbagliato pagherà. Gli animi sono particolarmente caldi - ha aggiunto - È stata una settimana difficile, in questa città ci sono troppe critiche. Mi dispiace, il nostro ambiente ha bisogno di equilibrio: il desiderio è di stemperare questa situazione>>.