Dopo Mourinho, anche Sarri attacca gli arbitri: "Prontera non può arbitrare a questi livelli"

25.11.2023 18:54 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
Dopo Mourinho, anche Sarri attacca gli arbitri: "Prontera non può arbitrare a questi livelli"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, il tecnico biancoceleste Maurizio Sarri si è sfogato duramente contro l'arbitraggio di Alessandro Prontera in Salernitana-Lazio: "L’arbitro ha fatto un errore clamoroso, di uno che non può arbitrare a questi livelli. Se su 90 minuti noi smettiamo però di analizzare tutto per una mancata espulsione, siamo fuori di testa anche noi. Abbiamo fatto troppo poco al di là dell’espulsione, contro una squadra che ci concede spazi non possiamo fare una partita di questo tipo e costruire poco".

Queste sono frasi molto simili a quelle pronunciate da Mourinho contro Chiffi, nell'immediato post partita di Monza-Roma della passata stagione: "Giocare con il peggior arbitro che ho incontrato nella mia carriera è dura e ho affrontato tanti arbitri che sono scarsi. L'arbitro non ha avuto grande influenza nel risultato però è scarso: tecnicamente orribile, non è empatico, non crea rapporti con nessuno, da un rosso a un giocatore che scivola perché è stanco morto al minuto 96. Non abbiamo la forza che hanno anche altre squadre, non possiamo dire che noi non vogliamo determinati arbitri. Ho smesso di lavorare negli ultimi 20 minuti perché sapevo che sennò mi sarebbe arrivato un rosso come quando arriva sempre con lui. La Roma deve crescere anche a questo livello. Ci sono squadre che dicono che non vogliono questo arbitro, ma la Roma non ha questo potere. Sabato volevo stare con i miei pochi giocatori in campo contro una squadra forte contro l’Inter. Non volevo prendere il rosso ma avevo una grande voglia di prenderlo. Però ho deciso di non farlo”. Per queste dichiarazioni, lo Special One finì sotto indagine per poi essere deferito, multato (stessa pena anche per la Roma) e squalificato