Roma Femminile, Spugna: "Abbiamo saputo soffrire, è stata una vittoria meritata". VIDEO!

24.09.2022 18:11 di Andrea Gonini Twitter:    vedi letture
Roma Femminile, Spugna: "Abbiamo saputo soffrire, è stata una vittoria meritata". VIDEO!

Nel postpartita di Roma Femminile-Fiorentina, ha parlato Alessandro Spugna.

Vittoria sofferta.
“Era una partita che avevamo in comando fino al loro gol, poi siamo stati bravi a riprenderla. Queste vittorie danno grande forza, nella passata stagione probabilmente non l’avremmo vinta. Per me vale 6 punti questa vittoria”.

Nonostante le sostituzioni avete interpretato una grande partita.
“Devono essere tutte pronte, se dovessimo arrivare nei gironi di Champions non potranno giocare sempre le stesse ogni tre giorni. Tutte si devono sentire importanti”.

Serturini?
“Anna ha fatto una grande partita. Lei si sacrifica molto ogni partita, ora in campo mette sia la qualità che la quantità”.

Preoccupato per il fatto che si sbaglia troppo sotto porta?
“Non sono preoccupato, quando crei tanti alla fine si segna. Dobbiamo lavorare sulla finalizzazione. Sulle palle inattive siamo pericolose”.

Che settimana è stata?
“Settimana faticosa. A Torino ci è mancato solo il colpo del ko. A Praga abbiamo fatto una grande partita dove abbiamo speso molto energie”.

Che partita si aspetta giovedì?
“Lo Sparta è una squadra molto fisica. Sarà molto aggressiva e dovranno ribaltare il risultato. Noi faremo la nostra gara, dobbiamo provare a gestire”.

La difesa a tre? Come sta Linari?
“La difesa a tre l’ho vista bene. Ho chiesto di andare a pressare alte, lo stavamo facendo bene. Dopo il gol abbiamo perso un po’ di distanze e siamo andati in difficoltà. Poi abbiamo messo Elisa che ci ha dato una mano. Linari sta recuperando, non so dirti se ci sarà per giovedì”

 Alessandro Spugna a LA7

Che risposte hai avuto dalle ragazze?
"Oggi alle ragazze ho detto che non esistono 11 titolari, ma 25 ragazze. Oggi la differenza c'è stata. Abbiamo dominato, siamo riusciti a riprenderla".

Il primo tempo?
"Fino al gol loro avevamo in mano la situazione. Abbiamo fatto fatica dopo, ma oggi abbiamo saputo soffrire e siamo stati bravissimi".

Spugna ai canali ufficiali del club

Un'altra rimonta. Sembra che la Roma debba sempre prendere uno schiaffo prima di entrare nell'ordine di idee di far entrare la palla in rete.
"Speriamo che non diventi un'abitudine, altrimenti le mie coronarie faranno fatica. È stata una grande partita, specie nel secondo tempo, perché se vai in svantaggio contro una squadra che fa delle ripartenze la propria arma migliore, poi diventa difficile.
Invece siamo state brave a riprendere in mano la gara e a fare un secondo tempo alla grande, vincere la partita e avere anche due o tre situazioni verso la fine per chiuderla. Sono tre punti meritati. Anzi quasi quasi sono sei, per come si era messa. Era veramente complicata".

La Roma è stata sempre in controllo.
"È dall'inizio della stagione che siamo in controllo delle partite. Oggi forse dopo il gol della Fiorentina abbiamo perso un po' di equilibrio, ci siamo disunite un po', ma ci poteva stare, perché si è fatta sentire la fatica della partita di giovedì scorso (con lo Sparta Praga, ndr). Siamo state molto brave a riprenderla. In questo momento, la forza è tutta la rosa, perché ci sono stati dei cambi e i cambi anche oggi hanno fatto la differenza, e abbiamo vinto la partita".

Ora riposo, poi testa alla sfida di giovedì con lo Sparta Praga.
"Assolutamente sì. Adesso meritato riposo, e da lunedì inizieremo a pensare a questa partita veramente speciale, perché ci potrebbe dare la qualificazione ai gironi di Women's Champions League. Significherebbe essere tra le 16 migliori squadre d'Europa. Sarebbe veramente un sogno".