Rizzitelli: "Il gol al Brøndby? Ho calciato il piede di Völler. Non eravamo entrati con il giusto spirito, ho dovuto correre un bel rischio per scuotere la squadra"

24.04.2020 10:01 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
Rizzitelli: "Il gol al Brøndby? Ho calciato il piede di Völler. Non eravamo entrati con il giusto spirito, ho dovuto correre un bel rischio per scuotere la squadra"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Il 24 aprile del 1991 la Roma affrontò all'Olimpico il Brøndby nella gara valida per la semifinale di Coppa UEFA. I giallorossi superarono i danesi per 2-1 con il gol decisivo di Völler a pochi minuti dalla fine, coadiuvato da Rizzitelli, il quale al Corriere della Sera ha ricordato quel momento: "Tutti mi avevano dato il gol, anche il telecronista della Rai. Ho calciato il piede di Rudi, l’abbiamo spinta in due".

Una gioia che non si dimentica
"È stata un’emozione fortissima. Chi era allo stadio mi ha detto che si è ritrovato venti o trenta file più in basso, trasportato dall’esultanza".

Dopo un percorso fantastico stavate scivolando su una buccia di banana…
"Avevamo eliminato squadroni come Benfica, Valencia, Bordeaux, Anderlecht. Contro i danesi ci davano tutti favoriti, ma Ottavio Bianchi ci aveva messi in guardia. Schmeichel parò tutto, ma noi non eravamo entrati in campo con lo spirito giusto. Ho dovuto prendere un bel rischio".

Cosa ha fatto?
"Urlavo per scuotere la squadra ma nessuno mi ascoltava, poi sono impazzito e ho iniziato a rincorrere gli avversari, rischiando l’espulsione. Li ho insultati tutti, in quel momento ci siamo uniti, anche con il pubblico. Segnai il gol del vantaggio, poi segnai anche in finale con l’Inter, ma si dimentica. non bastò".