Spagna, Luis Enrique: "La prima cosa che dovremmo insegnare agli allenatori è che si tratta di uno spettacolo, uno show. Ai Mondiali si attacca solo quando sei sotto nel risultato"

30.11.2022 12:59 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Spagna, Luis Enrique: "La prima cosa che dovremmo insegnare agli allenatori è che si tratta di uno spettacolo, uno show. Ai Mondiali si attacca solo quando sei sotto nel risultato"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Luis Enrique si annoia ad assistere alle partite del Mondiale in Qatar. Lo ha dichiarato lo stesso CT della Spagna ed ex allenatore della Roma, parlando su Twitch: "Siamo arrivati ad un punto in cui ci siamo persi. La prima cosa che dovremmo insegnare agli allenatori è che si tratta di uno spettacolo, uno show. Se ci sono 50mila o 100mila spettatori allo stadio, dobbiamo pensare che poi ce ne sono altri milioni a casa. È come assistere a uno spettacolo che ti annoia. Alla fine a teatro non ci va più nessuno. Il problema è che le esigenze dell'allenatore obbligano tutti a giocare in difesa. Si vede nei Mondiali che attaccano solo quando sei sotto nel risultato. Io vedo le cose diversamente, credo sia uno spettacolo e bisogna provarci per mostrare alla gente che vuoi giocare per i tifosi".