Young Boys-Roma 1-2 - Le pagelle del match

23.10.2020 07:32 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Young Boys-Roma 1-2 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Pau Lopez 6,5: scavalcato da Mirante nelle gerarchie di Paulo Fonseca, lo spagnolo reagisce con una buona prestazione. Esce bene a chiudere lo specchio nella ripresa ed è bravo a deviare il tiro di Elia. Segnali positivi.

Fazio 6: ci mette un po’ a scrostare la ruggine e nella prima parte di gara fatica tantissimo. Cresce alla distanza e riesce a cavarsela anche contro Elia, molto più rapido di lui.

Kumbulla 6,5: si trova a guidare la difesa e, ad eccezione di una disattenzione che sarebbe potuto costare cara, gioca una buona gara, impreziosita dal gol vittoria con un imperioso stacco di testa.

Jesus 5,5: viene rispolverato a sorpresa e la lunga inattività ha sicuramente influito su una prestazione non perfetta. Dal 70’ Pellegrini SV.

Karsdorp 5,5: attacca bene la profondità inizialmente ma manca l’aggancio su un ottimo lancio di Cristante. Combina poi ben poco ed esce all’intervallo. Dal 46’ Spinazzola 6,5: la Roma cambia marcia con lui. Inizia a spingere e a creare scompiglio nella retroguardia svizzera. Anche psicologicamente, il suo ingresso segna l’inizio della riscossa per i giallorossi.

Villar 6 gestisce molti palloni ma senza il movimento senza palla dei compagni fatica a trovare linee di passaggio pulite. Dal 59’ Veretout 6: grinta, esperienza e tanta corsa.

Cristante 6: inizia con due lanci al millimetro che mettono in difficoltà lo Young Boys. Sfortunato protagonista del calcio di rigore per svizzeri, non avendo commesso alcun fallo. Finisce da centrale difensivo. Dove lo metti, sta.

Bruno Peres 6,5: primo tempo incolore sulla fascia sinistra. Migliora leggermente la situazione sulla destra ma con un acuto fondamentale, il gol che riporta la Roma in parità.

Perez 6: nel grigiore del primo tempo ha il merito di avere due guizzi che infiammano la partita. Riesce ad arrivare davanti al portiere ma perde tempo nel posizionarsi con il sinistro e viene raggiunto dal difensore.

Pedro 5,5: Villar alla vigilia aveva detto che Pedro dimostrava 22 anni. Purtroppo non è così e un po’ di brillantezza lo spagnolo l’ha persa oggi, perdendo parecchi palloni e non riuscendo a incidere. Dal 59’ Mkhitaryan 6,5: pennella un cross perfetto per la testa di Kumbulla. Assistman assoluto.

Borja Mayoral 5,5: non è Dzeko e tenere palla in avanti non è la sua abilità. Impalpabile anche per colpa del primo tempo negativo della Roma. Dal 59’ Dzeko 6,5: l’ingresso suo, di Mkhitaryan e di Veretout mette paura allo Young Boys. Il bosniaco si traveste da rifinitore e accarezza deliziosamente la palla per Bruno Peres, che segna il gol del pareggio.

Fonseca 6: cambia 9/11 della squadra rispetto alla gara contro il Benevento. Troppi, ed è costretto a correre ai ripari nella ripresa. Lo fa con la giusta tempistica e quando lo Young Boys rallenta e dà segni di stanchezza mette in campo l’artiglieria pesante e vince. Rischiando, però.