SPAL-Roma 1-6 - Le pagelle del match

23.07.2020 10:40 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
SPAL-Roma 1-6 - Le pagelle del match

Pau Lopez 5: nel primo tempo mostra indecisione in due uscite, mettendo in difficoltà la difesa e rischiando di regalare due gol alla SPAL. Non un bel segnale, in una gara sostanzialmente tranquilla.

Mancini 6,5: quando può essere aggressivo e dare supporto in fase di costruzione si trova totalmente a suo agio. Il cambio di modulo gli ha fatto tanto bene. Dal 56’ Çetin 6: entra quando i giochi sono ormai fatti. Minutaggio ed esperienza.

Smalling 6,5: si riappropria della difesa dopo la reggenza di Ibanez e fa capire subito chi comanda. Sicuro e preciso.

Kolarov 6,5: regala un gol e ne segna uno lui stesso, con un tiro dalla distanza. Bene in fase di regia e in avanti, meno in fase difensiva. Nulla di nuovo.

Bruno Peres 7,5: dopo un opaco primo tempo si sposta a sinistra, in un ruolo non suo, e segna una doppietta. Cosa chiedere di più dalla vita?

Cristante 6,5: nel primo tempo tenta anche un paio di incursioni in area, come ai vecchi tempi con l’Atalanta. Prestazione più che sufficiente.

Diawara 6,5: un paio di salvataggi determinanti nel primo tempo. Attento e concentrato. Dal 56’ Villar 6: entra a partita chiusa. Gestisce il risultato.

Spinazzola 6,5: contro l’Inter la sua prestazione era stata macchiata dall’errore finale ma, nel complesso, era stato tra i migliori. Si ripete anche nel primo tempo contro la SPAL, costituendo un pericolo costante per i ferraresi. Dal 46’ Zappacosta 6,5: spinge con moderazione, anche perché la gara perde presto di interesse con il risultato messo in cassaforte.

Perez 7: nel primo tempo non ha fatto molto fino al momento in cui ha dribblato di forza un suo avversario per poi scaricare una frustata in rete, riportando in vantaggio la Roma dopo il pareggio di Cerri. Dal 78’ Kluivert SV

Pellegrini 6,5: con una semirovesciata propizia il vantaggio giallorosso. Sempre presente nella manovra della Roma, fa il suo. Dal 56’ Zaniolo 7: entra e sfiora il gol. Rifiata e, nel finale, parte in progressione con un’esplosività pazzesca, frena, sterza e dirige il pallone nell’angolo dove nessuno può arrivare. Se questa è la forma fisica appena uscito da un infortunio, non osiamo immaginare quando starà bene cosa potrà fare.

Kalinic 6,5: sblocca subito il match e gioca per la squadra, arretrando e cercando di fare da sponda per i suoi compagni.

Fonseca 7: la Roma evita la trappola SPAL e vince con scioltezza. Giusta la turnazione di alcuni uomini.