Stadio della Roma a Pietralata - Ieri il quarto Dibattito Pubblico, il 30 ottobre la giornata finale

10.10.2023 07:00 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Stadio della Roma a Pietralata - Ieri il quarto Dibattito Pubblico, il 30 ottobre la giornata finale

Si è svolto ieri il quarto incontro del Dibattito Pubblico sul progetto stadio della Roma a Pietralata. Il tema era il seguente: “Le relazioni tra lo stadio e il quadrante di Pietralata”.
Dopo i piatti forti sul verde e sulla mobilità, il Dibattito di ieri (l’ultimo prima della giornata finale del prossimo 30 ottobre) è stato, probabilmente, il meno ricco di contenuti. Anche le domande dei cittadini hanno riguardato argomenti già trattati, quali la manutenzione dell’area verde, quanto costerà e chi la pagherà. Andrea Bulloni Land (portavoce ieri degli interessi della Roma) ha cercato di chiarire questo punto: “Dopo la consegna del progetto definitivo, di solito si capisce quanto costa a metro quadro la manutenzione. Solitamente si fa una convenzione tra il proponente e il soggetto pubblico e, in quella sede, vengono definite tutte le questioni, tra cui chi si occupa della manutenzione. Stiamo progettando per abbattere i costi della manutenzione dell’area verde”.

COMPENSAZIONE – Il tema del verde è stato tra i punti cruciali del Dibattito. Sono state anche chieste informazioni sulla compensazione, con la Roma che dovrà garantire la stessa quantità di verde presente attualmente. Bulloni l’ha specificato: “Alla fine del progetto definitivo, avremo un'idea chiara del verde che sarà tolto e del verde che sarà creato. Se il totale non sarà in pari, lavoreremo con la Roma e Comune per individuare altre aree su cui intervenire finché la compensazione non sarà completa”.

CONFUSIONE – C’è chi è preoccupato sulla sicurezza e sulla vigilanza delle aree del parco e dell’intera zona, soprattutto in concomitanza delle partite, e chi continua a ripetere che senza un progetto definitivo il Dibattito è inutile (anche se l’utilità risiede proprio nel fatto di poter intervenire su un progetto ancora non definito e non completato, altrimenti non sarebbe più un Dibattito ma una comunicazione alla cittadinanza). Con qualche interruzione e un po’ di confusione, ci pensa Enrica De Paulis (Dirigente U.O. Rigenerazione Urbana e Progetti speciali del Comune di Roma) a chiudere simbolicamente i lavori: “Da questo Dibattito, mi aspetto che vengano fornite idee concrete, suggerimenti, che si dica come l’amministrazione comunale dovrebbe investire i soldi e per quali opere concrete sul territorio. Qualche idea l’abbiamo ricevuta e sarà approfondita”.